Castel Carugate più Magika di Castel San Pietro
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Magica Castel Carugate contro Magika Castel S. Pietro, un gioco di parole che racchiude una vittoria meritata e fortemente voluta dalle ragazze biancoazzurre, contro infortuni e sfortune che purtroppo colpiscono la squadra in questo periodo.

Veronica Schieppati (Foto: ufficio stampa)
Veronica Schieppati (Foto: ufficio stampa)

 

Dopo due sconfitte consecutive, Castel mette due punti d’oro in classifica, per consolidare la terza posizione che potrebbe garantire due gare casalinghe su tre, nei futuri playoff di Aprile. Rientra dopo un mese di stop, Claudia Giunzioni, e si sente subito il beneficio di una rotazione in più nel settore esterne, privo del play titolare Mazzoleni. 16-10 nel primo quarto, è già sintomo di carattere contro la capolista del girone, ieri con una immensa Vitari, top scorer dell’incontro con 25 punti all’attivo. Con la Capitana Robustelli in regia, fin dall’inizio, ben coadiuvata da Minervino, Viganò e Colombo mordono su Santucci e Vespignani ed anche all’intervallo lungo è sempre la Castel milanese che conduce i giochi 28-25.

Nella ripresa continua il trend dell’incontro con Carugate che tenta la fuga ma è sempre ripresa dalle emiliane, una Schieppati monumentale, solo 8 punti ma 9 rimbalzi, 9 palle recuperate e 7 stoppate, è un problema per l’attacco della Magika, che però, sempre grazie alla miglior Vitari della stagione, rimane in scia, anzi a fine terzo tempo agguanta il 44-44. Nell’ultima frazione è battaglia aperta. Due liberi di Schieppati e una “rubata” di Viganò che si invola in solitario a canestro, portano Carugatel avanti di 4 a meno di due minuti dalla fine. Un errore degli ufficiali di campo, regala due possessi alle emiliane, a seguito di due palle contese consecutive, in meno di un minuto di gioco, nonostante il loro onestissimo dirigente lo fa presente agli arbitri, il coach fa giocare e permettono loro di riportarsi a -2 a una manciata di secondi dalla fine. Time out, rimessa Castel e De Gianni si inventa un canestro pesantissimo in sottomano per il +4. Due tentativi di bombe delle ragazze di coach Seletti, ad alto coefficiente di difficoltà, non le premiano e Robustelli sul finale ribadisce dalla linea dei liberi con un 2/2, la vittoria di Carugate per 62-56.

Ora testa e cuore alla BCC Carugate e Inzago Cup, che inizia Venerdì 21 Marzo, Castel in campo alle 20:30 contro la Fidi Pesaro.   

 

Addetto stampa Castel Carugate

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi