Vero Volley Monza travolta da Padova: niente promozione, rimandata ai play off
Ti piace questo articolo? Condividilo!

PalaIper “sold out” per il big match che vale la A1: di fronte ancora Vero Volley Monza contro Padova, per una replica della finale che lo scorso 12 gennaio ha assegnato la Coppa Italia alla Tonazzo. Una cornice di pubblico stupenda, con i cori, i tamburi e le coreografie che non hanno smesso nemmeno per un attimo di animare il palasport monzese. L’ha spuntata Padova, che con la vittoria del secondo set ha centrato il suo obiettivo stagionale, mentre per Vero Volley Monza l’esame è rimandato al 30 marzo, data di inizio dei quarti di finale dei play off.

Foto da verovolley.it
Foto da verovolley.it

Capitan Simone Tiberti: “Non è stata sicuramente la partita che avevamo immaginato: Padova ha giocato meglio, niente da dire, ha dimostrato di meritare la promozione diretta. Rimane molto rammarico, ma dobbiamo anche capire che quello che abbiamo fatto fin qui è qualcosa di grande. Ora abbiamo due settimane per ricaricare le pile: stare attaccati a Padova è stata dura, adesso inizia un altro campionato. Questa sera abbiamo avuto un grande pubblico, ora con i play off avranno modo di vedere un altro grande spettacolo“.

Il prossimo appuntamento per Vero Volley Monza saranno i quarti di finale dei play off, ecco il calendario:

Domenica 30/03 – PalaIper ore 18
Mercoledì 2/04 – trasferta
Domenica 6/04 – PalaIper ore 18 (eventuale spareggio)
L’avversaria sarà la vincente della serie degli ottavi tra B-Chem Potenza Picena e Caffè Aiello Corigliano.Il tabellino dell’incontro:
VERO VOLLEY MONZA: Elia 5, Bonetti 4, Preval 2, Tiberti, Padura Diaz 10, Pieri (L), Vigil Gonzalez 5, Botto 9, Caci, Cozzi 2, Puliti 2, Krumins. Non entrati Procopio. All. Vacondio.
TONAZZO PADOVA: Mattei 8, Vedovotto 14, Orduna, Giannotti 11, Balaso (L), Gozzo, Rosso 5, Volpato 4, Garghella 1, Paoli 2, Groppi, Casaro. All. Baldovin.
Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi