Non c’è stato scampo per l’Amatori Sp. Lodi contro Valdagno
Ti piace questo articolo? Condividilo!

La vittoria di sabato scorso ottenuta su una pista difficile come quella di Sarzana aveva solo apparentemente consegnato alla sfida di due giorni fa qualche chance in più all’Amatori Lodi. Il Valdagno invece “ ha fatto” il Valdagno e per i giallorossi lombardi non c’è stato scampo.

Foto: ufficio stampa
Foto: ufficio stampa

 

La formazione vicentina, fresca vincitrice della Coppa Italia, completa in tutti i reparti, si trova in uno stato di forma eccellente e sulla pista del PalaCastellotti lo ha dimostrato. Lodi che ha saputo resistere metà frazione, poi un rigore trasformato da Tataranni per gli ospiti , uno dei tanti ex della gara,  ha rotto l’ equilibrio e la formazione vicentina ha piazzato subito un break risultato poi vincente. Primo tempo che si è chiuso sul 4 a 1 a favore del Valdagno, l’ unica rete dei giallorossi è stata messa a segno da Illuzzi.

Nella ripresa gli ospiti hanno dilagato, con Tataranni sugli scudi autore di 5 reti a fine gara, di Platero M., Nicolia e Nicoletti le altre marcature valdagnesi ( nella foto i due fratelli Platero, per una sera avversari). 8 a 1 il risultato finale con l’ Amatori Lodi che si è battuto fino all’ ultimo ma che è sembrato impotente contro quella che in questo momento sembra l’ unica squadra in grado di contrastare la capolista Forte Dei Marmi. Va in archivio dunque una giornata negativa per il Lodi soprattutto per i risultati provenienti dalle altre piste, risultati comunque prevedibili. Lodi scavalcato dal Sarzana in classifica vincitore sul modesto Correggio.

C’è tempo per rifarsi anche se la prossima trasferta sarà ancora molto difficile per l’Amatori . Sabato 22 Marzo infatti Platero e compagni faranno visita al Breganze, formazione che in questo momento occupa la seconda posizione in classifica.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi