Il Progetto 42 fa centro a Milano nella Giornata Contro il Razzismo

“Gli occhi lucidi dei ragazzi e gli appalusi ad ogni immagine che, durante i titoli di coda, racconta il destino di ognuno dei protagonisti della storia sono la prova decisiva che questo film ha fatto centro.” Sono entusiastiche le parole con cui Faso (in attesa di tuffarsi nei panni di Cicerone nei meandri della MLB su Fox Sports 2) descrive la mattinata in cui il Progetto 42 è atterrato al Cinema Colosseo di Milano: “gli insegnanti si sono fermati alla fine per ringraziarci dell’esperienza, per dichiarare come questa pellicola abbia il potere di trasmettere ai ragazzi il messaggio di quanto sia stupida e intollerabile l’intolleranza con un’efficacia che milioni di discorsi non potranno mai avere. Adesso mi auguro che 42 possa essere visto il più possibile, utilizzato da tutti coloro che lavorano per diffondere il baseball e i valori sportivi fra i giovani e i giovanissimi.”

Progetto 42
Progetto 42

Davanti alle telecamere di SkySport24, sono di medie e superiori gli studenti che l’Ares, con il patrocinio delComune di Milano e il supporto dell’Ufficio Scolastico Territorialedel MIUR, ha richiamato nella sala milanese in occasione della X Giornata Mondiale Antidiscriminazioni sancita dalleNazioni Unite. Il programma ideato dalla FIBS per promuovere il valore dell’integrazione attraverso la vita di Jackie Robinson, campione capace di farsi simbolo senza proclami, ma semplicemente dando il massimo in ciò che sapeva fare bene, ovvero giocare al suo sport preferito, ha vissuto il 21 marzo anche la tappa di Torino dove, insieme a Provincia e Comune, il Museo del Cinema ha ospitato nella sala 3 le classi che hanno risposto alla chiamata del locale Ufficio Scolastico Territoriale, con l’organizzazione del Comitato Regionale FIBS Piemonte di Marco Mannucci e la testimonianza diretta di Marco Mazzieri, manager della Nazionale azzurra. Molto più bassa la media d’età rispetto a Milano, ma medesimi il risultato e le reazioni di fronte alla proiezione: nella pellicola Warner Bros. lavia crucis di Chadwick Boseman/Jackie Robinson strappa letteralmente l’applauso dalle mani degli spettatori di ogni età, con il supporto di un Harrison Ford che giganteggia nei panni di Branch Rickey, proprietario deiBrooklyn Dodgers che, a modo suo, non rischia meno dello stesso Robinson nel mandare in campo un giocatore nero, per altro di eccezionale bravura, nell’America della Color Line degli anni ’40 del secolo scorso. “Tu mi hai fatto rinnamorare del baseball.” Dice Rickey/Ford a Boseman/Robinson nel momento della verità. Il Progetto 42 punta proprio a fare innamorare del baseball e del concetto di quanto la diversità significhi soltanto ricchezza il maggior numero di ragazze e ragazzi possibile.

(Marco Landi per il sito Fibs.it)

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi