Il Renate entusiasma, altra vittoria in trasferta

La nona sinfonia di Simone Boldini lontano dal “Città di Meda”. Un cammino finora entusiasmante che sta portando le pantere davvero in alto. Oggi, nonostante il divario in classifica, non era una partita scontata ed il giusto approccio dei nerazzurri ha pagato. Secondo posto e cinquanta punti in classifica sono un bottino perfetto per approcciare nel migliore dei modi le ultime cinque gare della stagione.

Dopo alcuni giorni di caldo primaverile, pioggia e vento freddo accompagnano le due squadre all’ingresso in campo al “Bravi” di Bra.  Dopo tre minuti si fanno vedere i padroni di casa con una conclusione di Valeriano sulla quale si oppone bene Cincilla. Al 17’, Morotti sulla sinistra vince un contrasto, mette in mezzo per Florian che controlla ma non è abbastanza svelto nella conclusione venendo anticipato dall’intervento della difesa piemontese. Due minuti più tardi ancora Morotti che imbecca Gualdi. Colpo di testa e traversa piena. Campo stretto e grande agonismo messo in campo da entrambe le compagini. Al 28’ un colpo di reni di Cincilla salva il risultato sulla potente staffilata di Tettamanti. Tre minuti più tardi arriva il meritato vantaggio per gli ospiti. Morotti insiste sulla sinistra, conclude verso la porta con il tiro che viene ribattuto. Sulla traiettoria c’è Florian che tenta di prima intenzione e vede la sfera insaccarsi in rete dopo la deviazione di Rossi. Il Renate poco dopo passa un’altra volta. Sugli sviluppi di un corner, Adobati scodella la sfera in mezzo all’area di rigore. Il pallone torna fuori e Riva non ci pensa due volte a provare la botta di sinistro che impatta il palo e poi supera la linea di porta. Per il difensore bergamasco si tratta del primo gol tra i professionisti. Prima del riposo ci pensa Florian ad assicurare la terza marcatura con un grande tiro dal limite dell’area su assist di Muchetti.

Rientrati dalla pausa, le pantere si fanno sorprendere da una ripartenza in velocità finalizzata dal gol in contropiede di Fumana. Gara sotto controllo per i brianzoli. Al 26’, triangolazione Gualdi-Castellani con quest’ultimo che solo davanti al portiere conclude sopra la traversa. Dopo alcuni attacchi dei padroni di casa rintuzzati dalla retroguardia nerazzurra, prima del fischio finale ci mette lo zampino anche il capocannoniere della squadra Luciano Gualdi, arrivato a quota otto insaccando di piatto un corner di Chimenti.

Brillante prestazione degli uomini di Boldini che portano a casa i tre punti e rimangono al secondo posto in graduatoria.

Domenica prossima altra gara fondamentale tra le mura amiche contro la Virtus Verona.

 

Risultato: 1 – 4

Bra: Montrucchio; Isoardi, Prizio, Rossi, Rubin, Valeriano (dal 1’st Trabace); Barbaro (dal 34’st Galfrè), Tettamanti, Campanaro (dal 24’st Santoni); Fumana, Ceolin. A disposizione:  Cicioni, Pingue, Sillano, Procaccio.  All: Daidola 

Renate: Cincilla; Adobati, Malgrati, Riva, Morotti; Gualdi (dal 46’st Mascheroni), Baldo, Chimenti; Muchetti (dal 38’st Bonfanti), Castellani (dal 44’st Fumagalli), Florian. A disposizione:  Marcandalli, Adorni, Merlino, Marinò.  All: Boldini

Reti: 31’pt autogol Rossi (B), 38’pt Riva, 45’pt Florian, 7’st Fumana, 45’st Gualdi.

Ammoniti:  Prizio, Rossi, Tettamanti (B); Morotti, Baldo (R)

Espulsi: nessuno

Angoli:  4 a 2 per il Renate.

Arbitro:  Sig. Lorenzo Bertani di Pisa coadiuvato dai Sigg. Ficarra di Palermo e Macaddino di Rimini.

Recupero: 0’ + 2’

Spettatori: 250 circa

 

Davide Guglielmetti, Addetto Stampa A.C. Renate. 

News Reporter
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi