Rhinos Milano, altra batosta: 49-0 a Parma!
Ti piace questo articolo? Condividilo!

I Rhinos Milano tornano da Parma con un pesante 49-0 maturato in buona parte nella seconda frazione di gioco, nonostante una discreta prova dell’attacco seppur con un Kendial Lawrence non proprio al 100% della condizione. Parte subito bene Parma, che anche se non segna direttamente sul kick off return, riesce comunque ad imbastire un drive da 7 punti finalizzato dalla coppia Monardi-Finadri. Rhinos Milano che provano a recuperare lo svantaggio ma l’attacco non riesce ad esprimersi ancora a pieno regime, e sul drive successivo Parma va ancora a segno, stavolta con Malpeli Avalli, ed il solito extra point di Alinovi, e a metà del primo quarto si è sul 14-0. Da qui la reazione Rhinos Milano, con una difesa capace di arginare le sfuriate Panthers ed un attacco che, seppur a fatica, macina gioco, con Silva che seppur sempre sotto pressione riesce comunque a dirigere piuttosto bene l’orchestra.

Rhinos Milano
Rhinos Milano

Partita che fino a pochi minuti dall’intervallo rimane inchiodata sul 14-0 con i Rhinos Milano che hanno la possibilità di accorciare portandosi fino ai paraggi dell’endzone ducale, ma un intercetto di Diaferia in endzone su lancio di Silva (era un 2&goal dalle 7), spezza l’equilibrio. Parma prima dell’intervallo va ancora a segno, prima con Brewer, ma il touchdown viene annullato per un holding, poi ancora con Brewer, e questa volta è ok, 21-0 e intervallo. Nella seconda frazione di gioco i Rhinos Milano cominciano subito male, Silva fatica a gestire l’attacco per l’enorme pressione della difesa di Parma, Lawrence risente dei postumi delle ultime due settimane in giro per il mondo, ed il risultato è l’attacco non riesce a muovere palla, mentre i Panthers, con il solito Malpeli Avalli, piazzano alla prima azione dopo il punt, una corsa da 40 yard diretta in touchdown, 28-0. Ancora a secco l’attacco Rhinos sul drive successivo, mentre Parma tra una penalità e l’altra riesce comunque a fare campo ed a segnare ancora, stavolta è Ghirotti a ricevere un pass da 34 yard di Monardi, ed il risultato diventa sempre più pesante, 35-0. Rhinos tuttavia che non mollano, e nonostante altri due touchdown nel quarto periodo subiti da attacco e special team (punt return di Brewer e intercetto ritornato in endzone da Shkreli) cercano comunque di fare gioco, e di tentare almeno di andare a segno, ma, complice anche l’infortunio nel terzo quarto al capitano Andrea Menechini (offensive linemen) il risultato non è destinato a sorridere ai neroarancio che alla fine incassano un pesantissimo 49-0. Nel complesso la squadra è apparsa in miglioramento rispetto alla prima uscita a Torino, in particolar modo l’attacco, anche con un Lawrence a servizio ridotto, è riuscito ad essere più produttivo (Silva 9 su 21 per 150 yard circa, macchiate però da due intercetti). La difesa ha invece presentato un paio di sbavature, sia all’inizio (proprio come a Torino) che a fine secondo quarto. Panthers che si confermano squadra compatta e pratica e che hanno condotto tenendo la partita in pugno fin dall’inizio.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi