Via al Trofeo Cameroni: semifinali Baseball Bollate-Ares e United-Lucerna

Prove generali di campionato domani e domenica con il tradizionale Trofeo Gigi Cameroni, classico appuntamento di inizio stagione del baseball, giunto alla sua ottava edizione e dedicato alla memoria del grande allenatore del Milano e della Nazionale. Quattro le squadre in campo, con la formula delle semifinali e finali. Aprono il torneo il Bollate (che gioca per la prima volta questa manifestazione e con Cameroni allenatore ha ottenuto il suo miglior piazzamento della storia, il terzo posto in A1 del 1973) e l’Ares: le due squadre saranno di fronte domani (sabato) pomeriggio alle 15 al Comunale bollatese.

senago_baseball-20131103

Domenica mattina a Senago (ore 10.30) la seconda semifinale che vedrà di fronte il SenagoMilano United del nuovo tecnico Renny Duarte e l’altra debuttante del torneo, gli svizzeri del Lucerna Eagles guidati da un ex mialnese come il lanciatore italo-elvetico Andrea Girasole: il Lucerna è una delle società storiche del baseball rossocrociato, tra i fondatori della federazione nel 1981. Domenica pomeriggio alle 15.30 la finale del torneo va in scena al Kennedy, mentre a Senago si giocherà la finalina per il terzo posto. Nello United, oltre a Duarte in panchina, ci saranno altri debutti di rilievo come quelli dell’esterno Riccardo Suardi (ex Novara, ex campione d’Italia e d’Europa con il San Marino) che ha dovuto saltare le altre sfide precampionato, e del nuovo lanciatore straniero, il venezuelano Omar Bencomo, arrivato proprio ieri sera a Milano e reduce dal campionato professionistico invernale in Venezuela. Albo d’oro del Trofeo Cameroni: 2007 Juve, 2008 Novara, 2009 United, 2010 United, 2011 Stoccarda,2012 United, 2013 United.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi