Juniores regionali: pareggio nella partita clou tra Caronnese e Giana
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Atmosfera delle grandi occasioni al Comunale di Caronno Pertusella. La capolista Caronnese incontra la seconda forza del torneo, il Giana, solo un punto in meno nel ranking. La tensione c’è e di sente: mancano due partite alla fine del campionato e qualsiasi risultato potrebbe essere determinante per il finale di stagione.

caronnese-juniores-mar2014-calcio

Il primo tempo risulta bello frizzante con i rossoblu sotto di due gol ma capaci con grande caparbetà di infilare gli avversari sul finale della frazione di gioco riportando lo score in parità. La ripresa è più lenta e avara di emozioni che si concentrano tutte sul finale quando la Caronnese potrebbe chiudere in positivo definitivamente il proprio camionato di vertice (purtroppo dovremo aspettare ancora sette giorni per avere la risposta). Nei primi minuti di gara le due avversarie si studiano in campo. Sono continui i batti e ribatti da una parte all’altra del campo di gioco ma le due arcigne difese sono attente a respingere qualsiasi incursione in area. Al 15′ il Giana passa in vantaggio con Spagnoli che aggancia una sponda di Pedrazzi e con tiro diagonale spiazza Del Frate: 0-1.  Due minuti più tardi i rossoblu rispondono con Scavone che colpisce in pieno la traversa su punizione di Ilare. Al 22′ il Giana raddoppia sfruttando un’uscita di Del Frate che prima respinge Capano ma nulla può sul tiro di Ursillo che centralmente approfitta della posizione decentrata del numero uno rossoblu per gonfiare la rete: 0-2. La Caronnese non ci sta e alla mezz’ora accorcia le distanze con un preciso cross di Castroflorio per bomber Scavone che trafigge Dini: 1-2. Al 37′ Mottura superstar ruba palla sulla tre quarti e s’invola in  porta con grande maestria andando in gol e riportando di fatto il match in parità: 2-2.

Inizia la ripresa. Al 2′ ancora Mottura aggancia malamente un bel cross di Giudici e manda alto sopra la traversa a pochi metri dalla porta. Al 19′ Marazzi tira centralmente dal limite dell’area ma la palla risulta tropo alta e non scompone Dini. Al 35′ ci prova dalla sinistra Castroflorio con un tiro dalla lunga distanza che termina a fondo campo. Sul finale da segnalare un punizione angolata di Cannistra’ per Spagnoli che di testa sfiora il palo della porta rossoblu. Grande occasione in pieno recupero per i rossoblu con Scavone che libera al tiro Banfi che imbecca in pieno la traversa (poteva essere il gol – campionato!!!). Tutto si deciderà quindi nell’ultima di campionato: rossoblu, lancia in resta!!

CARONNESE-GIANA 2-2 (2-2)

CARONNESE
Formazione: Del Frate, Giudici, Castroflorio, Maio, Romano, Ilare, Scavone, Modoni (40′ st Guerrini), Marazzi (20′ st Banfi), Nicheti, Mottura (22′ st Simone). A disposizione: Bertucco. Occa, Massara, Giorgio, Cattaneo, Celotti All. Zorzetto

GIANA ERMINIO
Formazione: Dini, Bardelli, Colasante (44′ st Parigi), Cascino, Pedrazzi, Frasoli, Cannistrà, Basanini, Spagnoli, Ursillo (25′ st Schiavi), Capano (20′ st Raimondi). A disposizione: Giuliani, Nava, Panara, Teruzzi, Tucci All. Albè

Arbitro: Locatelli di Lovere – Assistenti: Donadello e Di Monte di Seregno

Marcatori: 15′ pt Spagnoli (G), 22′ pt Ursillo (G), 30′ pt Scavone (C), 37′ pt Mottura (C)

Ammoniti: Romano, Giudici (C) – Bardelli, Ursillo (G)
.

Fabrizio Volontè

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi