Fleet Magazine organizza per l’1 aprile l’e-Vehicles Fleet Day: un evento dedicato ai Fleet Manager che darà la possibilità di testare sulla pista dell’autodromo di Monza alcune delle più interessanti vetture ibride ed elettriche presenti oggi sul mercato. Ancora oggi può risultare difficile individuare quali auto della flotta possono effettivamente essere sostituite da vetture ad alimentazione alternativa. Per questo motivo nasce l’e-V Fleet Day: dare a chi si occupa di mobilità aziendale informazioni concrete per orientarsi, testare diverse tipologie di vetture e confrontarsi con esperti del settore.

fleet-day-31mar2014

LA FORMAZIONE – La giornata combinerà le prove pratiche con la formazione teorica, specificatamente pensata per il Fleet Manager e curata da Fleet Magazine e AlphaElectric. Il percorso formativo prevede una parte in pista, una in aula e due successive sedute di e-learnig (con assistenza qualificata) cui si accederà direttamente tramite un’area riservata del sito www.fleetmagazine.com.

LE CASE PARTECIPANTI – Saranno presenti le ibride di Audi, Infiniti, Peugeot, Citroen, Toyota, Lexus, con la possibilità di effettuare prove in sopraelevata. Le vetture elettriche si testeranno in handling con la simulazione di un percorso urbano, con l’assistenza di piloti esperti. Si potranno provare i modelli di Bmw, Ford, Hyundai, Nissan, Opel, Peugeot, Renault, Tesla Motors, Volkswagen e Citroen.

I TEMI – Oltre a mettere a disposizione le auto per i test di guida, l’evento approfondirà alcuni aspetti cruciali quando si parla di elettrico e ibrido, in primis la questione della ricarica e il punto di vista dei fornitori del prodotto e dell’energia. Si parlerà molto anche di stile di guida, con prove pratiche per imparare a trarre il massimo profitto dalla batteria di un’auto elettrica. Partner tecnici dell’evento sono eV-Now, Class e Loginet, che risponderanno a tutte le domande del caso.

Mauro Carturan
cartu73@gmail.com
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.