Il Livorno di Paulinho beffa l’Inter: “Fiducia e lavoro di squadra”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

 L’attaccante del Livorno Paulinho ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Livorno-Inter.

Un gol pesante per la rimonta. Cosa vi ha detto Di Carlo nell’intervallo, quando la squadra sembrava un po’ smarrita?

Abbiamo fatto bene il primo tempo, anche per l’atteggiamento, però l’Inter ci ha messo un po’ in difficoltà, il mister ci ha detto che dovevamo avere più fiducia in noi stessi, per attaccare anche l’Inter. Così abbiamo fatto, abbiamo fatto lavoro di squadra e siamo riusciti a fare un punto.

Che messaggio è per le altre squadre che lottano per non retrocedere?

Noi dobbiamo pensare a noi stessi, giocare ogni partita come questa, perché dobbiamo fare punti dappertutto, dobbiamo come minimo provarci. Questo è il nostro obiettivo.

È un messaggio anche per la Juve?

No, sappiamo che la Juve è una grande squadra, godiamoci questo punto oggi, poi da domani ci pensiamo.

Sabato farete il tifo per l’Inter, che gioca contro il Bologna?

Noi dobbiamo giocare con le nostre forze, però è chiaro che se gli altri non fanno punti diventa anche più facile per noi.

 

Anche il Presidente del Livorno Aldo Spinelli ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Livorno-Inter. 

Quanto vale questo punto per voi?

Erano tre mesi che non venivo allo stadio a vedere i miei ragazzi. Stasera mi sono sentito di venire, ho parlato con loro prima della partita. Poi, ecco, con pubblico così, bisognava dedicargli veramente questo grande secondo tempo. Poi i gol di Paulinho sono troppo belli, li fa tutti belli. Credo che questa squadra debba salvarsi. Io starò più vicino, perché in questi tre mesi sono stato assente e questo mi dispiace, non potevo per i motivi che voi sapete, ho dovuto interrompere un po’, però stasera non me la sentivo di lasciarli soli.

Cos’ha pensato a fine primo tempo?

Sinceramente abbiamo regalato un tempo. Poi, nel secondo tempo, con i giocatori giusti abbiamo ribaltato una partita difficilissima, perché questa è una squadra di giocatori veri, importanti, l’Inter è veramente una squadra importante.

Emeghara.

Credo che quando entra cambia sempre le partite, non è un giocatore che fa molti gol, ma ha una velocità incredibile, ha un modo di disturbare tutte le difese, è un giocatore che da’ sempre il suo valore. Paulinho si trova molto bene con lui, anche se devo dire che anche Belfodil ha dei colpi stupendi, però nel calcio ci vuole gente che faccia gol.

Quanto ci crede a questa salvezza?

Io ci ho sempre creduto, solamente che in questi tre mesi sono stato lontano dalla squadra, li ho abbandonati un pochettino, ho avuto il richiamo da molta gente di venire di nuovo. Stasera sono venuto in una partita difficile e vi dico che lunedì andrò anche con la Juventus. Io credo in questa squadra.

Abbiamo visto il suo rito di vestizione prima della partita.

Era tanto che non mettevo la divisa gialla. Stasera sentivo che i ragazzi avevano bisogno.

Credo che Paulinho abbia trascinato tutti, perché veramente ha fatto quello che un grande giocatore può fare, si vede il cuore di questo ragazzo.

I ragazzi avevano bisogno anche un po’ di fortuna e stasera finalmente è andata un po’ bene.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi