Lampre-Merida: Giro d’Italia, Bono 19° nella 17° tappa, domani Ulissi non ripartirà
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sono due gli spunti della 17^tappa del Giro d’Italia relativi alla Lampre-Merida.

Diego Ulissi (foto da: teamlampremerida.com)
Diego Ulissi (foto da: teamlampremerida.com)

 

Il primo riguarda Diego Ulissi (foto Bettini): il vincitore della tappa di Viggiano e della tappa di Montecopiolo non sarà domani alla partenza da Belluno.

Ulissi soffre da due giorni per una faringite batterica che lo ha costretto a correre la 16^ e la 17^frazione fortemente debilitato dal mal di gola e da qualche linea di febbre.

Sottoposto a cura antibiotica, il corridore della Lampre-Merida ha cercato di onorare pienamente la sua partecipazione al Giro d’Italia, portando a termine anche la tappa odierna, ma il consulto avvenuto in hotel con il medico di squadra, Dottor Guardascione, ha fatto propendere per il ritiro dalla Corsa Rosa.

“Non riesco a continuare, tra mal di gola, febbre e antibiotici oggi ho sofferto troppo – ha spiegato Ulissi – Ho tenuto duro per finire la tappa, ma domani non ripartirò, lasciando questo Giro che mi ha dato tante soddisfazioni e mi ha mostrato l’affetto di moltissimi appassionati di ciclismo. La stagione è ancora lunga, ci sono altri appuntamenti importanti a partire dal campionato italiano: mi metterò al lavoro il prima possibile per dare la caccia alla maglia tricolore”.

Spostando l’attenzione sul lato sportivo della corsa, la tappa ha fatto registrare ventisei uomini all’attacco nella Sarnonico-Vittorio Veneto (208 km) e due speranze blu-fucsia-verdi: Matteo Bono e Damiano Cunego.

La fuga ha avuto il via libera dal gruppo (al traguardo il vantaggio del vincitore Pirazzi sul plotone sarà di 15’36”), ma purtroppo le aspettative della LAMPRE-MERIDA si sono infrante sul Muro di Ca’ del Poggio, strappo posto a 20 km dall’arrivo: sia Bono che Cunego non sono riusciti a seguire cinque contrattaccanti, regolati nel finale da Pirazzi.

Bono ha tagliato il traguardo in 19^posizione, Cunego (24°) grazie all’ampio vantaggio della fuga è rientrato nella top 20 della classifica generale, collocandosi al 18° posto (+33’47”).

ORDINE D’ARRIVO
1- Pirazzi 4h38’11”
2- Wellens 3″
3- McCarthy s.t.
4- De Gendt s.t.
19- Bono 28″
24- Cunego 33″
83- Polanc 15’36”, 108- Niemiec s.t., 111- Ulissi s.t., 133- Cattaneo s.t., 135- Anacona s.t., 141- Ferrari s.t., 143- Mori s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Quintana 73h05’31”
2- Uran 1’41”
3- Evans 3’21”
4- Rolland 3’26”
18- Cunego 33’47”

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi