Milano ospita Free Yoga by Oysho, Fiammetta Cicogna madrina dell’evento
Ti piace questo articolo? Condividilo!
(foto da: Nicoletta Depalo)
(foto da: Nicoletta Depalo)

 

Il prossimo 7 giugno Milano ospiterà la più grande lezione di yoga gratuita all’aperto, per tutte le età sia per principianti che per esperti.

Questa è la prima edizione italiana di Free Yoga by Oysho, un evento che ha già riscosso grande successo a Barcellona e a Madrid, frequentato da più di 2.000 persone che si sono riunite nello stesso posto per condividere un’esperienza unica di yoga.

L’edizione di Free Yoga by Oysho in Italia avrà luogo sabato 7 giugno alle 11.00 in una delle zone più verdi e suggestive di Milano, Parco Sempione.

L’obiettivo di Free Yoga by Oysho è trasformare uno spazio urbano e tutto ciò che ne deriva (stress, rumore, inquinamento,…) in una ambiente relazionale, di meditazione e benessere. Sentire la pace che lo yoga offre, anche nel mezzo del caos urbano.

La masterclass di yoga sarà dinamica, intensa, divertente e atletica. L’iscrizione può essere effettuata tramite il sito www.freeyogamasterclass.com, è completamente gratuita e include un kit di benvenuto speciale. Inoltre, Oysho realizzerà dei tappetini speciali per praticare yoga.

(foto da: Nicoletta Depalo)
(foto da: Nicoletta Depalo)

 

L’attrice e modella Fiammetta Cicogna sarà l’ospite d’eccezione e la madrina di Free Yoga by Oysho. Fiammetta, grande appassionata di yoga, parteciperà all’evento e condividerà la lezione di yoga con tutti i partecipanti.

Free Yoga by Oysho sarà la più grande lezione di yoga all’aperto gratuita mai vista a Milano! È una grande opportunità sia per principianti che per esperti per condividere una lezione di yoga all’aria aperta, in uno spazio suggestivo nel centro di Milano.

 

Nicoletta Depalo

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi