Coppa del Mondo di golf: Piras e Ballabio, a Milano trionfa la Turkish Airlines
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Turkish Airlines, la prima compagnia al mondo per numero di paesi raggiunti, è nuovamente atterrata in Italia con l’esclusivo campionato amatoriale Turkish Airlines World Golf Cup. Dopo il successo della prima edizione disputata nel 2013, il torneo quest’anno promette di essere ancora più grande ed entusiasmante, raddoppiando anche gli appuntamenti in Italia: oltre alla tappa giocata oggi presso il Le Rovedine Golf Club di Noverasco di Opera (MI), lunedì 7 luglio vi sarò un secondo appuntamento in Centro Italia, al Golf Club Roma Acquasanta.

Turkish Airlines golf
Turkish Airlines golf

50 eventi qualificanti, 35 Paesi diversi e 2.500 giocatori amatoriali in tutto il mondo: questi i numeri del Turkish Airlines World Golf Cup. Da New York a Kuala Lumpur, da Parigi a Tokyo, i giocatori ospiti di Turkish Airlines sono invitati a giocare su alcuni dei più spettacolari campi da golf del mondo.

Turkish Airlines golf
Turkish Airlines golf

L’evento di oggi al Le Rovedine Golf Club è stato il 29esimo di 50 ed ha visto scendere in campo 80 giocatori, tutti invitati personalmente dal management di Turkish Airlines a Milano. Franco Piras e Maurizio Ballabio, che si sono classificati primo e secondo nella gara stroke play con un punteggio di 41 e 43 punti rispettivamente, potranno così accedere alla Finalissima che si terrà novembre in Antalya, Turchia. I fortunati vincitori voleranno in Business Class con Turkish Airlines, soggiorneranno in un resort a 5 stelle e avranno l’opportunità di assistere alle partite del Turkish Open. Laura Piras e Alberto Quaglia, inoltre, hanno vinto il premio nearest-the-pin per donna e uomo.

unnamed-12 unnamed-13

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi