Castel Carugate: De Gianni si conferma, friuliana-dominicana doc
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Patrizia De Gianni, friulana di origini dominicane, 26 anni, ala-centro di 191cm, contesa in questo mercato da diverse squadre di A2, ha deciso di accettare l’offerta Castel Carugate, e rimanere con i colori biancoazzurri anche la prossima stagione. Trasferitasi a Carugate a fine Febbraio dallo Sporting Club Udine, ha contribuito alla promozione in A2 della società del Presidente Bellasi, giocando 31 minuti, con 10 punti e 7 rimbalzi di media, stampando il suo miglior score e miglior valutazione, proprio nella vittoriosa gara 2 di finale playoff. Patrizia, ha esordito in A2 a 17 anni e si appresta a disputare il suo decimo campionato nella seconda categoria nazionale.

patrizia de gianni, foto castel carugate
patrizia de gianni, foto castel carugate

Il suo impatto, la scorsa stagione, con la realtà di A3 a Carugate è stato quello giusto, grazie soprattutto al suo carattere tranquillo ma determinato, si è fatta fin da subito ben volere dalle compagne, dal coach e anche dal pubblico della Castel che la apprezza. – Sono 191cm veri che mettiamo in campo e non è poco– afferma coach Cesari – centimetri abbinati a una grande esperienza in questa categoria, di una ragazza seria e affidabile, in campo e fuori, è un talento, vedremo di farla rendere al meglio-. Il coach ora può iniziare a programmare una idea di squadra e di gioco. Manca un solo tassello alla definizione e chiusura del roster, infatti, il GM Paolo Gavazzi è ancora alla ricerca di una lunga, da mettere in rotazione con De Gianni e Cagner, e si conta di riuscire a chiudere questo spot, prima delle vacanze di Agosto, mentre la quarta pedina del settore “interne” sarà occupata a turno dalle giovani Gastaldi (97) e Cerizza (98) provenienti dal settore giovanile Castel. Patrizia De Gianni si riunirà con le sue compagne, il 1° Settembre, giorno del raduno ufficiale Castel per la stagione 2014-15

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi