Lampre-Merida – Tour de France: Horner e Rui Costa tra i primi 20
Ti piace questo articolo? Condividilo!
(foto da: teamlampremerida.com)
(foto da: teamlampremerida.com)

 

Americano e portoghese, vincitore della Vuelta a Espana 2013 e campione del mondo in carica: la coppia della Lampre-Merida composta da Chris Horner e Rui Costa (foto Bettini) ha mostrato nella 13^tappa del Tour de France, la Saint Etienne-Chamrousse (197,5 km con 1 Gpm di 3^categoria, 1 Gpm di 1^categoria e l’arrivo in salita hors categorie), di avere un’ottima intesa e la volontà di lottare per obiettivi comuni.

Quando nel gruppo di testa si è accesa la battaglia tra gli uomini di classifica, con Nibali involatosi verso il successo, Rui Costa ha trovato nel compagno di squadra Horner un validissimo supporto per limitare il divario dal primo gruppo inseguitore della maglia gialla: giunto al traguardo in 15^ posizione a 3’01” da Nibali, il campione del mondo è riuscito a rientrare nella top 10 della classifica generale, a 8’35”.

Horner, dopo aver scandito il passo per il compagno iridato, ha terminato la sua prova al 17° posto (+3’11”), una prestazione che lo ha portato a guadagnare una posizione in classifica generale (15^).

Altri atleti blu-fucsia-verdi in luce nelle fasi iniziali della corsa: nella prima fuga di giornata era riuscito a inserirsi Serpa, azione che però non ha avuto fortuna; più consistente il successivo ‘attacco di 9 atleti, tra i quali pedalava anche Durasek. La fuga del croato pareva avere tutti i presupposti per poter giungere al traguardo, ma la reazione del gruppo, suggerita per fini legati alla lotta per la maglia a pois, ha portato l’azione degli attaccanti a esaurirsi.

“Rispetto a ieri e, soprattutto, rispetto a mercoledì, oggi ho avuto sensazioni migliori – ha sottolineato Rui Costa – Non ho ancora lo smalto per essere a lottare in prima fila ma, con grande determinazione e con l’aiuto fondamentale da parte di Horner, sono riuscito a tenere duro e a limitare il divario. Spero di migliorare giorno per giorno”.

Questo il commento di Horner:

“Il caldo era molto intenso e il passo impostato sull’ultima salita era fastidioso, eppure stavo abbastanza bene, non avendo però la brillantezza per lottare per un risultato personale. Ho così preferito mettermi a disposizione di Rui per impostare un passo che ci consentisse di percorrere proficuamente la salita finale: in effetti, abbiamo tenuto il distacco in termini contenuti”.

ORDINE D’ARRIVO

1- Nibali 5h12’29”
2-Majka 10″
3- Konig 11″
4- Valverde 50″
15- Rui Costa 3’01”
17- Horner 3’11”
72- Valls 32’22”, 76- Durasek s.t., 82- Serpa s.t., 106- Oliveira 38’38”, 167- Cimolai 40’42”

CLASSIFICA GENERALE

1- Nibali 56h44’03”
2- Valverde 3’37”
3- Bardet 4’24”
4- Pinot 4’40”
9- Rui Costa 8’35”
15- Horner 10’44”

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi