Andreas Biermann, calciatore ucciso dalla depressione
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Andreas Biermann, ex giocatore del St. Pauli, è stato trovato morto venerdì: ci aveva già provato tre volte in passato, era venuto allo scoperto dopo la tragica fine di Enke e ha anche scritto un libro sulla sua malattia. Ma alla fine si è arreso alla depressione: si è tolto la vita a 33 anni. Giocava nello Spandauer Kickers, club dilettantistico, il quale ha confermato la notizia sul profilo Facebook ufficiale della società.

Un paio di scarpe da calcio Umbro (Foto: justsocca.com).
Un paio di scarpe da calcio Umbro (Foto: justsocca.com).

Il calciatore è stato uccido dalla depressione. Era arrivato a giocare da professionista con il St. Pauli fino alla Zweite Bundesliga (la serie B tedesca) tra il 2008 e il 2010, ma è diventato famoso nel 2009, poco dopo il suo secondo tentativo di suicidio.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi