Tour de France: Serpa attacca anche a Parigi, Horner 17° nella classifica finale vinta da Nibali
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Josè Rodolfo Serpa Perez, unico colombiano rimasto in gara in questo Tour de France, ha sottolineato ancora una volta le due parole che hanno caratterizzato l’ultima settimana di Grande Boucle della LAMPRE-MERIDA: grinta e attacco.

Foto Bettini, ufficio stampa Lampre Merida.
Foto Bettini, ufficio stampa Lampre Merida.

Il Leone di Bucaramanga è infatti andato in fuga anche nella frazione finale del Tour, la Evry-Paris (137,5 km), fuoriuscendo dal gruppo quando la corsa è entrata sulle strade della capitale transalpina. Serpa ha attaccato in compagnia di Porte, Fonseca e Morkov a 30 km dal traguardo, resistendo in testa alla corsa fino a -11 km.

L’alta andatura del plotone, trascinato dalle squadre dei velocisti, ha impedito agli attaccanti di completare in maniera vincente la loro azione: epilogo in volata, con vittoria di Kittel su Kristoff.

Per la LAMPRE-MERIDA 17° posto di Cimolai.

Il bilancio dell’ultima giornata di Tour della formazione blu-fucsia-verde riporta anche il 17° posto di Chris Horner nella graduatoria generale, a 44’31” dal vincitore Nibali: non male per un “ragazzo” di 42 anni che, a inizio aprile, era stato investito da un’auto, riportando fratture alle costole, uno pneumotorace e numerose ferite delle quali porta ancora le cicatrici.

Il team manager della LAMPRE-MERIDA, Brent Copeland, ha così riassunto la Grande Boucle della squadra:

In questo Tour de France non abbiamo avuto modo di vedere valorizzato il potenziale dei nostri uomini di punta come Rui Costa e Modolo, messi fuori gioco da indisposizioni. Sfortuna a parte, per noi rimane l’orgoglio di aver provato sempre, in ogni occasione, a sfruttare la grande visibilità che viene offerta da un palcoscenico prestigioso come la Grande Boucle: penso all’ultima settimana, corsa da noi sempre all’attacco con Durasek, Serpa e Horner. Parlando di Chris, ricordo che tre mesi fa era in ospedale con gravi ferite, mentre oggi è a Parigi tra i migliori 20 ciclisti della corsa francese: siamo soddisfatti per lui e per aver fatto parte del grande spettacolo del Tour de France“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Kittel 3h20’50”
2- Kristoff s.t.
3- Navardauskas s.t.
4- Greipel s.t.
5- Renshaw s.t.
17- Cimolai s.t., 37- Horner 9″, 38- Oliveira s.t., 88- Durasek 24″, 89- Serpa s.t.

CLASSIFICA GENERALE FINALE
1- Nibali 89h59’06”
2- Peraud 7’37”
3- Pinot 8’15”
4- Valverde 9’40”
5- Van Garderen 11’24”
17- Horner 44’31”
46- Durasek 2h21’18”, 48- Serpa 2h29’06”, 87- Oliveira 3h30’06”, 163- Cimolai 5h11’58”

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi