La Caronnese si presenta:  attività ed iniziative per la nuova stagione
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Inizia una nuova stagione per la Società Calcistica Caronnese che, forte dei successi raggiunti nella scorsa stagione, si presenta alla griglia di partenza presentando una struttura dirigenziale e tecnica rinnovata nel segno della tradizione, in grado di garantire una gestione attenta e ordinaria nel breve termine e di prevedere anche uno sviluppo futuro nel medio e lungo periodo.

caronnese-presentazione-29lug2014 (2)

All’interno del Centro Sportivo “Sporting” di Cesate, sede di ritiro e di allenamenti della Prima Squadra e della Juniores Nazionale (oltre che di altre formazioni del settore giovanile rossoblu) il top management della Società ha illustrato attività ed iniziative che si svolgeranno nel corso dell’anno e delineato gli obiettivi dell’associazione e delle sue formazioni.

Il Presidente Augusto Reina, alla guida ormai da diversi anni dell’associazione caronnese, garantisce una visione sia di breve ma anche di lungo termine: “In questi momenti di incertezza economica insieme al Consiglio abbiamo voluto impostare una politica societaria che confermi gli ottimi risultati dell’ultima stagione sportiva ma che garantisca anche una sana e solida prospettiva futura. Stiamo investendo su tutte le squadre (dalla Prima Squadra alla Juniores Nazionale a tutto il Settore Giovanile) soprattutto puntando sulla crescita dei giovani talenti per formarli e farli diventare dei potenziali futuri. Siamo in grado di sviluppare questo percorso grazie alla presenza di un gruppo di Consiglieri solido, ciascuno con un ruolo definito, partendo dai Vice Presidenti: Angelo Volontè cura da sempre le relazioni con i nostri sponsors e con l’amministrazione pubblica (e tutti sanno quanto in questo periodo sia importante questo ruolo) e Pierluigi Galli ha la delega al Settore Prima Squadra che include anche la Juniores Nazionale. Roberto Fici in quanto amministratore delegato guida e coordina l’operatività dell’intera struttura societaria mentre Luca Vannini come direttore generale ha l’occhio attento al budget e alla gestione ordinaria. Andiamo avanti evitando scossoni e incertezze dandoci importanti obiettivi passo per passo senza far mai il passo più lungo delle nostre gambe”.

Roberto Fici ha approfondito ulteriormente le basi su cui si evolverà la Caronnese prossima ventura: “La stagione che ci apprestiamo a vivere sarà sicuramente interessante: la novità più importante è la nascita di una nuova Direzione Tecnica che rappresenta la vera novità della prossima annata sportiva. Con l’obiettivo di sviluppare al meglio l’attività di coordinamento tecnico tra allenatori e staff di supporto alle squadre e con lo scopo preciso di seguire passo per passo la crescita dei propri giocatori in rosa promuovendo e ampliando contestualmente l’attività di scouting di giovani talenti, è già operativa la nuova Direzione Tecnica “Prima Squadra e Juniores Nazionali” che sarà guidata da Renato Aresi (Direttore Tecnico) a cui risponderanno i tecnici e gli staff delle squadre suddette e al cui interno Walter Vago ricoprirà per il quinto anno consecutivo il ruolo di Direttore Sportivo. Abbiamo una Prima Squadra con uno staff tecnico confermatissimo che conosce una rosa pressochè confermata. E’ un valore aggiunto importante partire con un gruppo unito che si conosce e di questo ne siamo sicuri. La Juniores nazionale, dopo l’eccellente performance della scorsa stagione, continuerà invece il suo cammino con un nuovo tecnico che per caratteristiche siamo sicuri riuscirà a rifondare un gruppo rinnovato in molti suoi ruoli. Il Settore giovanile, forte dei suoi risultati, si sta evolvendo al fine di valorizzare sempre più le sue categorie agonistiche regionali e sviluppare il settore giovanile scolastico. Il suo direttore sportivo, il riconfermatissimo Alberto Croci, sta finalizzando a dovere l’allestimento delle rose e siamo convinti di essere sulla strada giusta. L’obiettivo rimane quello di legare sempre più i giovani alla Prima Squadra e, a riconferma di ciò, c’è la scelta di alcuni tra i migliori talenti della prima squadra come Federico Corno e Simone Moretti, coadiuvati rispettivamente dai compagni di squadra Federico del Frate e Stefano Baldan, di metterli alla guida di due squadre del vivaio con il ruolo di allenatori, per essere precisi dei Pulcini 2005 e degli Esordienti 2002”.

Pierluigi Galli si focalizza maggiormente sul Settore Prima Squadra: “Mister Marco Zaffaroni dall’anno scorso incarna il nostro ideale di allenatore, giovane, capace, con grande esperienza all’interno del mondo calcistico e con grande propensione allo sviluppo e alla gestione dei giovani calciatori: insieme al suo team ha fatto veramente un lavoro importante la scorsa stagione. Per questo motivo abbiamo quindi voluto confermare lui e tutto il suo team: Enrico Lattuada vice allenatore e allenatore dei portieri, Enrico Pierri giovane preparatore atletico e altra scommessa vinta, il team manager Fabrizio Volontè e il suo gruppo con Adriano Galli in qualità di dirigente accompagnatore e con la conferma di Francesco Siriu come club manager responsabile dei servizi generali. Nella Juniores Nazionale abbiamo inserito la novità alla guida della squadra: il nuovo allenatore è Luigi Luca Petrone con Mario Vago come vice allenatore, il team manager Osvaldo Rossi e il dirigente accompagnatore Rinaldo Cogliati. Nello staff medico c’è la massima continuità con il Dottor Franzesi, ormai con noi da diversi anni, con Ettore Appella fisioterapista in quota alla Prima Squadra e Claudio Luinetti massaggiatore della Juniores. Una menzione speciale per Franco Peloia e Pericle Zaghi che seguono le due squadre sul fronte magazzino e che ormai sono una garanzia per tutti noi”.

Renato Aresi, neo direttore tecnico, racconta il primo impatto con la Società: “Entro in una realtà già ben organizzata con l’obiettivo di creare una struttura tecnica moderna capace di rispondere alle nuove esigenze d’oggigiorno. Passo per passo sono sicuro che raggiungeremo con successo gli obiettivi che ci siamo posti in merito ad un maggior coordinamento tecnico interno all’interno del settore della prima squadra con sempre più stretti legami con il nostro settore giovanile”.

Walter Vago, direttore sportivo del Settore Prima Squadra, è quindi sceso nei particolari sui giocatori: “L’obiettivo è quello di costruire un polo di attrazione giovanile capace di crescere nel tempo veri talenti in grado di raggiungere ambiziosi risultati in categorie particolarmente impegnative. La Prima Squadra è stata sviluppata con questa logica e quindi, accanto ad un confermato ristretto gruppo di esperti giocatori, abbiamo confermato numerosi giovani talenti e definito l’arrivo di un nutrito numero di giovani calciatori che nell’ultima stagione ha ben evidenziato interessanti potenzialità in categorie anche professionistiche. Con questa filosofia abbiamo aggregato per il periodo di ritiro anche giovani elementi che saranno destinati alla Juniores Nazionale. Tra i pali iniziano le novità di mercato: accanto al promettente 1995 Federico Del Frate, già caronnese da diversi anni dopo un’esperienza alla Fulgor Appiano, ufficializziamo Simone Mercuri (classe 1996), in arrivo direttamente dall’Atalanta (dopo prime esperienze giovanili a Corbetta). Anche il portiere juniores Simone Fabbricatore (1997) si sta allenando in queste settimane con noi. La retroguardia è confermata dalle presenze di Jacques De Spa (1990, in passato ad Azzate e Varese ma ormai da diversi anni alla Caronnese), Stefano Lanini (1994, Enotria, Sant’Angelo), Roberto Rudi (classe 1987, in passato a Como, Pro Patria e Lecco), Simone Manta (1995, Besana Brianza, Accademia Inter, Vis Nova, Monza) e Andrea Giudici (1996, Caronnese, Pro Patria, Milan). La novità è Christian Testini (1996 in passato Caratese, Pro Sesto, Monza, Milan, Monza). Jacopo Maio (1995, Olmi, Alcione, Legnano, Varese) e Gabriele Trionfo (1997, in arrivo dall’Aldini) fanno parte del gruppo. Il centrocampo presenta un altro nuovo innesto: ai confermati Luca Guidetti (1986, con esperienze a Como, Renate e Folgore Caratese), Stefano Baldan (1991, in passato a Legnano, Novara, Pro Patria e Borgosesia) e Denis Caverzasi (1994, Faloppiese e Varese i precedenti) si aggiunge Riccardo Sposito (1997, Cusago, Olmi) e Nicolò Martino (1996, Albino Leffe). L’attacco caronnese conferma le sue punte di diamante: con il capitano della squadra Federico Corno (classe 1989, caronnese di lungo corso con precedenti esperienze a Concorezzo, Tritium, Saronno) sarà sempre presente l’esperto Simone Moretti (1983, con un curriculum di grande valore: Varese, Legnano, Biellese, Solbiatese, Orbasssano, Chiasso, Seregno, Renate, Caratese, Pro Sesto). A completare il reparto le conferme di Luca Giudici (1992, Oggiono, Ardor Lazzate), Cristian Sansonetti (1994, in passato nel Milan e nel Monza) e Giacomo Tanas (1995, con esperienze a Como, Legnano e Monza). Neo acquisto Riccardo Niesi (1996, Cogliatese, Monza, Como). A supporto il giovane juniores nazionale caronnese Simone Banfi (1996, Accademia Calcio Como, Legnano, Pro Patria, Turate) e Luca Oddo (1997, Misinto, Saronno, Roncalli, Pro Patria, Accademia Inter)”.

Parola quindi a Mister Marco Zaffaroni spendere alcune parole sulla sua nuova Società e sulla squadra a disposizione: “Sono molto contento di essere rimasto alla Caronnese, una Società che ho sempre stimato in quanto ritenuta seria e caparbia nelle proprie scelte. Il primo anno è stato positivo: ho trovato persone professionalmente capaci con cui prendere decisioni in modo ragionevole e sempre corretto. La squadra mi piace, è in qualche modo figlia anche di mie considerazioni, ora tocca a noi, allo staff e a tutta la rosa che la Società ci ha messo a disposizione dimostrare di che pasta siamo fatti”.

 

Fabrizio Volontè per SC Caronnese

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi