Lampre-Merida: finisce il Tour, si va in Spagna e Polonia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Archiviato il capitolo del Tour de France, la Lampre-Merida guarda già ai prossimi due appuntamenti World Tour, fissati in calendario tra neanche una settimana.

Il weekend proporrà infatti alla squadra blu-fucsia-verde due eventi europei: sabato 2 agosto si correrà nei Paesi Baschi la Clasica Ciclista San Sebastian, mentre domenica 3 agosto inizierà il Giro di Polonia (finirà il 9 agosto).

Al via della Clasica Ciclista San Sebastian, la Lampre-Merida schiererà Davide Cimolai, Kristijan Durasek, Elia Favilli, Nelson Oliveira, Jan Polanc, Maximiliano Richeze, Josè Serpa, Rafael Valls. La squadra sarà diretta in ammiraglia da Matxin, supportato dal meccanico Bortoluzzo, dai massaggiatori Capelli, Leboso e Redaelli e dal dottor Ronchi.

La corsa basca potrà essere il palcoscenico buono per Cimolai, Durasek, Oliveira e Serpa per provare a sfruttare la forma che li ha portati a disputare con spirito combattivo l’ultima settimana del Tour de France. Il percorso della corsa basca si adatta bene alle caratteristiche dei quattro atleti, sorridendo anche alle qualità di Favilli e Polanc. Richeze e Valls saranno in gara per valutare le rispettive condizioni dopo gli infortuni a causa dei quali hanno abbandonato la Grande Boucle.

Al Giro di Polonia saranno invece di scena Niccolò Bonifazio, Matteo Bono, Mattia Cattaneo, Damiano Cunego, Roberto Ferrari, Sacha Modolo, Manuele Mori e Przemyslaw Niemiec. Nello staff tecnico opereranno i ds Maini e Marzano, i massaggiatori Chiodini, Napolitano e Santerini, i meccanici Possoni, San Emeterio e Viganò e il dottor De Grandi.

Squadra composta da tre anime per la corsa organizzata dal Lang Team: Niemiec, Cunego e Cattaneo uomini per le tappe più impegnative e con un occhio alla classifica; Bonifazio, Ferrari (al rientro dopo un periodo di pausa agonistica) e Modolo (ritorno alle corse dopo il ritiro dal Tour de France) ruote veloci; Bono e Mori uomini di esperienza in cabina di regia.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi