Tappa regina della Vuelta, Cunego ci riprova nella 16° tappa e va all’attacco

Ancora una fuga per Damiano Cunego alla Vuelta a Espana nella tappa regina con partenza da San Martín del Rey Aurelio a La Farrapona Lagos de Somiedo di 160 chilometri.

Il corridore Veronese della Lampre Merida ha centrato per la seconda volta nella gara Spagnola quest’anno la fuga decisiva, oggi erano 13 gli attaccanti : Dennis (BMC), Ten Dam (Belkin), Brambilla e Poels (Omega), Luis León Sánchez e Bilbao (Caja Rural-RGA), Le Bon (FDJ), Sicard (Europcar), Rovny (Tinkoff-Saxo), Kennaugh (Sky), Malori (Movistar Team), De Marchi (Cannondale) e Cunego (Lampre-Merida).

Damiano Cunego (Foto: ufficio stampa Lampre)
Damiano Cunego (Foto: ufficio stampa Lampre)

Azione nata subito dopo la partenza, in vista della prima delle 5 vette da scalare oggi, l’Alto di Colladona. Il vantaggio dei 13 attaccanti ha raggiunto un tetto massimo di 8’22”, sulle successive ascese di 2^ e 3^ categoria era buono l’accordo tra gli uomini al comando ed il gruppo ha lasciato fare, limitando il distacco a circa 5′ dalla testa della corsa.

Lungo la strada che portava alla penultima ascesa di giornata, la quiete nel drappello di testa svanisce quando un brutto episodio ha visto protagonisti Rovny e Brambilla, i 2  si sono infatti picchiati e insultati a vicenda sotto gli occhi dei compagni di giornata (la giuria deciderà in seguito l’espulsione dalla gara per entrambi). Sulle rampe del Puerto de San Lorenzo nasce l’azione che ha sgretolato il gruppo, De Marchi ha accelerato deciso assieme a Brambilla e su di loro in un secondo momento si è poi riportato Poels. Cunego non è riuscito a rispondere all’accelerazione importate imposta dal corridore della Cannondale, ha preferito poi proseguire del proprio passo con i restanti compagni di fuga.

Nel gruppo il Team Sky ha nel frattempo imposto un ritmo elevato ed anche Anacona ha dovuto fare le spese con una giornata non buona, staccandosi così sulla penultima salita in programma e perdendo diverso tempo e quindi anche posizioni in generale nonostante l’appoggio del compagno Serpa.

Sull’erta finale show degli uomini di classifica che hanno annullato la fuga e si sono involati verso il traguardo. Contador ha vinto la tappa su Froome, staccato nel km finale e alle loro spalle è giunta la coppia Spagnola Valverde , Rordiguez.

Nessun atleta Lampre Merida nei gruppetti di vertice , primo al traguardo Cunego reduce dalla fuga, giunto 32^ a 9’28”.

ORDINE D’ARRIVO
1. CONTADOR, Alberto Tinkoff – Saxo 4h 53′ 35”
2. FROOME, Christopher Team SKY + 15”
3. DE MARCHI, Alessandro Cannondale Pro Cycling + 50”
4. VALVERDE, Alejandro Movistar Team + 55”
5. RODRIGUEZ, Joaquin Team Katusha + 59”
6. ARU, Fabio Astana Pro Team + 1′ 06”
7. MARTIN, Daniel Garmin Sharp + 1′ 12”
8. GESINK, Robert Belkin Pro Cycling Team + 1′ 22”
9. SÁNCHEZ, Samuel BMC Racing Team + 1′ 43”
10. HESJEDAL, Ryder Garmin Sharp + 1′ 48”

32. CUNEGO, Damiano Lampre Merida + 9′ 28”

CLASSIFICA GENERALE

1. CONTADOR, Alberto Tinkoff – Saxo 63h 25′ 00”
2. VALVERDE, Alejandro Movistar Team + 1′ 36”
3. FROOME, Christopher Team SKY + 1′ 39”
4. RODRIGUEZ, Joaquin Team Katusha + 2′ 29”
5. ARU, Fabio Astana Pro Team + 3′ 38”
6. MARTIN, Daniel Garmin Sharp + 6′ 17”
7. GESINK, Robert Belkin Pro Cycling Team + 6′ 43”
8. SÁNCHEZ, Samuel BMC Racing Team + 6′ 55”
9. BARGUIL, Warren Team Giant – Shimano + 8′ 37”
10. CARUSO, Damiano Cannondale Pro Cycling + 9′ 10”

20. ANACONA, Winner Team Lampre Merida + 22’48”

News Reporter
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi