Un inizio d’autunno roboante all’Autodromo Nazionale Monza. Vetture di varie categorie partecipanti a campionati internazionali e nazionali si sfideranno in un avvincente week end di prove, qualifiche e 11 gare, a cui gli appassionati potranno assistere gratuitamente accedendo alle tribune e anche al mitico paddock per ammirare da vicino macchine e piloti.

Al centro dell’attenzione del fine settimana sarà l’International GT Open, campionato che debuttò proprio a Monza nel 2006 e che da allora ha sempre fatto tappa sul circuito brianzolo. Quest’anno si corre qui la settima e penultima prova del calendario, prima delle gare finali previste a Barcellona nel week end dal 17 al 19 ottobre.

Combattutissima la lotta per la testa del campionato: vi è grande attesa per la Ferrari di Andrea Montermini e Niccolò Schirò della Villorba Corse, prima in classifica con un solo punto di vantaggio sulla Corvette di Miguel Ramos e Nicky Pastorelli della V8 Racing, reduce dalla vittoria in Gara 1 nel precedente appuntamento di Spa.

Ma numerosi sono i motivi di interesse. Da Roman Mavlanov, terzo in classifica con Daniel Zampieri, che ambisce a ripetere con la Ferrari della SMP Racing la vittoria di Gara 2 dell’anno scorso qui a Monza.

Ad Archie Hamilton (nessuna parentela con Lewis) e Isaac Tutumlu, che arrivano caricatissimi dopo la vittoria in Gara 2 in Belgio con la Corvette del team fiammingo SRT.

Fino ai debutti stagionali della Mc Laren, grazie al team Monaco Racing Experience che affiderà una MP4 alla coppia Grant Thomas e Francesco Castellacci, e della Camaro SaReNi di Reiter Engineering che sarà guidata da Thomas Enge e Maximilian Voelker. Fra le Gran Turismo presenti, oltre alle sopracitate Ferrari, Chevrolet Corvette, Camaro e McLaren, correranno inoltre anche Audi e Porsche.

Per l’International GT Open gli appuntamenti principali saranno sabato dalle 11.05 alle 11.40 (Qualifiche 1) e dalle 16.00 per Gara 1 (della durata di 70 minuti), mentre domenica dalle 9.40 alle 10.15 (Qualifiche 2) e dalle 13.30 per Gara 2 (della durata di 60 minuti).

Altri avvincenti campionati caratterizzeranno il fine settimana. A partire dall’”Euro Formula 3 Open”: settima e penultima gara della stagione a Monza per le monoposto Dallara, con il pilota tailandese Sandy Stuvick (RP Motorsport) ormai ad un passo dal titolo: quest’anno ha già vinto otto volte.

Gara 1 sabato alle 15.00, Gara 2 domenica alle 12.30 (entrambe su 16 giri, max 35 minuti). Inoltre vi saranno i Campionati monomarca “Radical European Masters” (Gara 1 sabato alle 12.50 e Gara 2 domenica alle 14.55, di 50 minuti ciascuna) e “Seat León Eurocup” (Gara 1 sabato alle 14.00 e Gara 2 domenica alle 11.30, entrambe su 11 giri, max 40 minuti).

Tre gare (28 minuti + 1 giro) caratterizzeranno, infine, il Campionato italiano di Formula 4, la formula voluta dall’ACI per ricercare i campioni del futuro.

Alla guida delle monoposto Tatuus motorizzate dal propulsore Abarth 414 – F4, si è finora distinto soprattutto il canadese Lance Stroll del Team Prema, che si presenta a Monza già con il titolo di campione conquistato in anticipo nel precedente appuntamento di Vallelunga.

Il via sabato alle 17.35 (Gara 1) e domenica alle 10.40 (Gara 2) e alle 16.05 (Gara 3). Quest’ultima sarà anche la gara che concluderà il fine settimana.

Cristian Nisticò
mistic96@live.it
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.