Sarà il pubblico di MotoLive, l’arena esterna dell’Esposizione Mondiale del Motociclismo, ad applaudire Christophe Pourcel, uno dei più promettenti talenti internazionali delle due ruote artigliate.

Christophe Pourcel  (Foto: ufficio stampa EICMA)
Christophe Pourcel (Foto: ufficio stampa EICMA)

Classe 1988, originario di Marsiglia, ha sempre dato filo da torcere in ogni categoria nella quale si è impegnato e a Milano parteciperà alle gare Internazionali d’Italia Supercross e EuroSupercross (European Supercross Championship).

Sin dagli esordi della sua carriera nel 2004 ha stupito subito tutti per il suo particolare stile di guida ai limiti dell’impossibile e della perfezione.

Nel 2006 era già pilota ufficiale Kawasaki insieme al fratello Sebastien, rimasto sempre però più nell’ombra.

Il 2007 è stato un anno sfortunato per Pourcel che ha subito un incidente catastrofico alla MXGP Irlanda, fratturandosi l’osso sacro e subendo una paralisi parziale che lo ha costretto per lungo tempo sulla sedia a rotelle.

Questo episodio ha segnato uno stop significativo nella sua carriera e, dopo un anno intero dedicato ad un profondo recupero fisico, Christophe è tornato in moto dominando l’ AMA Supercross Lites East Championship, in sella alla Kawasaki 250 Monster Energy Pro Circuit con un dominio di 5 round su 8.

Raddoppia il titolo l’anno successivo di Campione AMA Supercross, categoria Lites.

Conduce in testa il Campionato Lucal Oil Motocross (National) sino a che un infortunio in gara, con frattura alla spalla, non arresta la sua corsa. Conclude terzo nella generale del Campionato National.

Nel 2011, tornato in Europa, Christophe ha fondato il team della Kawasaki Pro Circuit 450 con Jean-Jaques Luisetti chiamandolo Team CP377 Monster Energy. Partecipa al FIM Monster Energy MX1 World Championship vincendo tre manche e conquistando due podi in MX1. Nel 2012 si è piazzato secondo nella classifica generale del Campionato del Mondo MX1.

Dopo Milano Christophe correrà il 22 Novembre al Monster Energy Supercross di Genova per il round conclusivo degli Internazionali d’Italia SX, sfidando in pista Justin Barcia (Team JGR Toyota Yamaha) e Eli Tomac (GEICO Honda).

Le tre date Italiane sono tre occasioni uniche per rivedere in pista uno piloti più forti nel panorama del fuoristrada mondiale degli ultimi dieci anni e uno dei più importanti campioni mai saliti in sella ad una moto.

 

Mauro Carturan
cartu73@gmail.com
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.