Ottanta minuti in crescendo, Rugby Milano passi avanti in serie A
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ottanta minuti in crescendo sul campo del Giuriati dove il Cus Verona fa valere la sua esperienza e conquista il bonus con un risultato finale di 19 a 42 punti. Un brutto primo tempo ma poi un crescendo e i boati dagli spalti del Giuriati nell’ultima mezz’ora hanno testimoniato il gioco coinvolgente e la passione dei biancorossi. “Abbiamo fatto dei passi avanti in mischia ma dobbiamo lavorare di più su touche e nei sincronismi tra 3/4 e avanticommenta il tecnico di As Rugby Milano Ivano Bonacina. “Stiamo lavorando e dobbiamo avere la pazienza di continuare su questa strada – prosegue – tutti devono sapere cosa stiamo costruendo e ai tifosi (oggi erano circa 300 sugli spalti) chiedo di avere pazienza“.

I verde blu fanno subito due mete nei primi 10 minuti, un cartellino giallo al 19′ per Niccolò Albano, per falli ripetuti, penalizza i biancorossi che subiscono la terza meta.

Il debutto di Francisco Lazcano (tenuto fuori dai primi due incontri per infortunio) si fa notare ma non basta. Le tre mete dei biancorossi portano la firma di Matteo Caldiroli, Matteo Ceruti e Giovanni Tanca.

Intanto a pochi metri, tra i pali del Crespi dominano invece la partita i cadetti della serie C che battono il Livigno 83 a zero. “Nel primo tempo abbiamo fatto il loro gioco, erano molto fisici e abbiamo faticato a fare punti – descrive con occhio critico l’allenatore Luca Chon – ma nel secondo tempo abbiamo giocatoval largo e la partita e’ stata a senso unico”. Man of the match Paolo Garavaglia “per volonta’  e grinta da vero leader” commentano i tecnici.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi