PallaNuotoItalia, 100 biglietti per BPM Sport Management – Pro Recco in aiuto di Genova
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Assistere e partecipare concretamente alla partita della solidarietà: PallaNuotoItalia sposa l’iniziativa della BPM Sport Management a favore degli alluvionati della terra ligure e nel contempo permette a più di 100 amanti della pallanuoto di godere gratis di uno spettacolo da super Serie A.

(foto da: Ufficio Stampa BPM Sport Management)
(foto da: Ufficio Stampa BPM Sport Management)

Sabato 25 ottobre infatti, a Monza, la BPM Sport Management incontrerà nientemeno che la Pro Recco, per la quarta giornata di campionato, e ha deciso di devolvere tutto il ricavato della biglietteria (5 €, gratis Under12) alle popolazioni sommerse dal fango nei giorni scorsi a Genova. PallaNuotoItalia senza esitare ha già comprato 100 biglietti che ora mette gratuitamente a disposizione dei suoi soci che si sono già iscritti al campionato PNI 2014-15 tramite la nuova procedura online. In questo modo si permette, soprattutto ai ragazzi, di avvicinarsi al meglio della pallanuoto e insieme aiutare chi ha più bisogno.

Gli interessati potranno fare richiesta dei biglietti, uno per se stessi più, se si vuole, altri due per eventuali accompagnatori, inviando una mail a ufficiostampa@pallanuotoitalia.org con indicati nome, cognome, anno di nascita e numero di tessera (per i soci) dei richiedenti. Specificare l’età è importante perché gli Under 12 non pagano e quindi non rientrano nel computo dei 100: per loro ci saranno 50 posti dedicati.

Sarà possibile prenotare il proprio posto in tribuna fino a giovedì 23 ottobre e per coloro che riceveranno mail di conferma sarà sufficiente presentarsi muniti di carta d’identità il giorno della partita alla Piscina Pia Grande di Monza (fischio d’inizio alle 18).

PallaNuotoItalia tifa per la pallanuoto, PallaNuotoItalia tifa per Genova!

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi