Geas Basket sabato a Genova, Zanotti: “dobbiamo cambiare marcia”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sulla scia delle due vittorie contro Carugate e Alghero, il Paddy Power Geas si accinge ad affrontare un’altra trasferta impegnativa, stavolta contro l’ALmore Genova. Le rossonere, il cui ruolino di marcia è ancora immacolato, si troveranno di fronte un avversario tosto e reduce dal successo esterno contro Carugate (59-48). Con questa sfida si alza il livello della competizione, essendo Genova una delle sicure candidate alla vittoria del girone. Serve quindi un ulteriore cambio di passo, che comprenda le soluzioni giuste ai problemi, piccoli ma evidenti, dimostrati dalle rossonere nelle prime due sfide stagionali, ovvero le troppe palle perse e la non sufficiente presenza a rimbalzo.

(foto da: Ufficio Stampa Geas Basket)
(foto da: Ufficio Stampa Geas Basket)

 

Per la sfida di sabato (palla a due alle 18) coach Cinzia Zanotti recupererà Barberis e Kacerik, nemmeno entrate in campo contro Alghero la prima per un problema alla schiena, la seconda a titolo precauzionale dopo un piccolo fastidio registrato in allenamento. Proprio Barberis sarà funzionale a migliorare la presenza a rimbalzo, statistica in cui le geassine hanno faticato in terra sarda e che in generale non può gravare sulle spalle della sola Laterza.

Col roster al completo, il Geas affronterà una squadra, Genova, che ha un quintetto da far invidia a tutte le contendenti: nella sfida contro Carugate (al momento l’unica disputata da Genova per il rinvio della prima partita contro Alghero a causa delle condizioni climatiche della città ligure), le 5 titolarissime Costa, De Scalzi, Bozic, Visconti (una ex, al Geas nel 2005/06) e Diene hanno combinato per 55 punti (su un totale di 59), dato che rende bene l’idea sulla forza del quintetto a disposizione di coach Vaccaro.

“Dopo Carugate e Alghero, con cui potevamo sulla carta essere favoriti, con Genova dobbiamo cambiar marcia se vogliamo vincere”.

Questo il parere di Cinzia Zanotti alla vigilia del match contro le liguri.

“Genova ha un quintetto di altissimo livello, hanno un buon mix tra esperienza e gioventù, un pacchetto lunghe da invidiare e un play rapido e veloce come Costa. Certamente, per far nostra la partita, dovremo alzare ancora il livello del nostro rendimento: contro Carugate e Alghero troppe palle perse e poca presenza a rimbalzo non hanno pregiudicato la vittoria, ma contro Genova rischiamo di pagare maggiormente disattenzioni ed errori, specialmente giocando in trasferta.

In ogni caso affrontiamo questo turno con consapevolezza di poter fare risultato e con la voglia di dimostrare di esserci, a patto di tenere alta la concentrazione per 40’ e di giocare come sappiamo fare”.

Jacopo Cattaneo

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi