Tennis: il Monte-Carlo Rolex Masters a Milano
Ti piace questo articolo? Condividilo!

In occasione della Conferenza Stampa organizzata a Milano, presso la sede milanese di Sergio Tacchini, il brand italiano partner del torneo, Zeljko Franulovic, Direttore del Torneo ha  svelato gli appuntamenti principali del prossimo Monte-Carlo Rolex Masters, presentando inoltre i partners della competizione tra cui la prestigiosa casa di orologi svizzeri Rolex. Organizzato dalla SMETT (Société Monégasque pour l’Exploitation du Tournoi de Tennis), il Monte-Carlo Rolex Masters che si svolgerà dall’ 11 al 19 aprile 2015 nella  prestigiosa  cornice del Monte-Carlo Country Club, è l’avvenimento sportivo, conosciuto in tutto il mondo tanto quanto il Gran Premio di Formula 1, che anche per il 2015 aprirà la stagione europea dei più importanti tornei del circuito mondiale.

 

Monte-Carlo Rolex Masters, conferenza stampa a Milano (foto Pannunzio)
Monte-Carlo Rolex Masters, conferenza stampa a Milano (foto Pannunzio)

Questa conferenza e’ stata l’occasione per ringraziare l’ospite Sergio Tacchini, che in qualità di sponsor tecnico, veste i raccattapalle  e lo staff del torneo nel 2015 con una linea ricca di colori vivaci come il rosso e il classico blu del brand: Zeljko Franulovic ha ricordato che « nel 2014 il pubblico, come ogni anno, ha risposto fedelmente e ci ha permesso di raggiungere la cifra record di 131.000 spettatori (di cui oltre 40.000 italiani, che ringraziamo con la scelta di tenere la conferenza stampa in Italia). Per la prima volta, il torneo haanche raggiunto la sua massima capacità di riempimento, vale a dire 14.600 spettatori ripartiti sull’insieme del sito, dal martedì al giovedì, quando si utilizzano tutti i campi ».

 

Monte-Carlo Rolex Masters, conferenza stampa a Milano (foto Pannunzio)
Monte-Carlo Rolex Masters, conferenza stampa a Milano (foto Pannunzio)

« Il tabellone finale ha visto la partecipazione eccezionale dei primi sei giocatori al mondo nella classifica ATP e compreso il ritorno dello svizzero Roger Federer, dopo due anni di assenza. Insolitamente, la finale 100% svizzera, è stata del tutto inedita in un ATP World Tour Masters 1000 e un giocatore elvetico ha vinto per la prima volta il Torneo di Monaco. Stan Wawrinka ha iscritto il suo nome nella storia del torneo, battendo il suo idolo e amico Roger Federer. Abbiamo avuto il privilegio di assistere a una finale di altissimo livello tra due grandi giocatori che, nonostante la loro rivalità, non hanno esitato ad allenarsi insieme prima del match ». L’edizione numero 108 del Monte-Carlo Rolex Masters continuerà la tradizione di organizzare una serie di eventi speciali come la Grande Notte del Tennis o la Serata dei Giocatori, che sono diventati i simboli del torneo ormai noti in tutto il mondo. Inoltre, grazie all’iniziativa di Marin Cilic, residente monegasco e recente vincitore dell’US Open, abbiamo previsto per sabato 11 aprile, di organizzare una mostra umanitaria inedita, con la partecipazione di grandi campioni del passato e del presente. Il ricavato di questa manifestazione sarà devoluto a due associazioni di beneficenza di Monaco. Appuntamento al Monte Carlo Country Club dall’11 al 19 aprile 2015 per l’edizione numero 108 delMonte-Carlo Rolex Masters e la biglietteria online è attiva dal 1°ottobre 2014 e disponibile sul sito www.montecarlorolexmasters.mc.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi