Selecao Libertas: sfortuna con Sempione, i sestesi scivolano al 5° posto
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Battuta d’arresto per la Seleçao Libertas Calcetto targata “L’Abbruzzi Gruppo Immobiliare” nella prima delle tre partite del trittico terribile di questo girone di andata; le prossime due infatti si preannunciano belle sfide ma anche complicate contro Vimercatese e Meneghina candidate sicuramente per la vittoria finale insieme al Sempione Half incontrato a Cinisello giovedì sera.

Partita difficile contro un avversario esperto, giocatori abituati alla categoria e approccio che forse non è dei migliori; la Seleçao inizia contratta e non riesce a esprimere quel gioco che nella precedente uscita con il Borgorosso era apparso fluido ed efficace.

Capita così che il Sempione tenga in mano il pallino del gioco e che riesca spesso e volentieri a trovare varchi davanti e a chiudere qualsiasi iniziativa dei gialloverdi sestesi. I padroni di casa vanno quindi in vantaggio al minuto 8 con un’azione dell’ottimo Taranto che, rientrato sul sinistro, trova un tiro preciso che si infila a fil di palo e supera l’incolpevole Sarcinelli.

La Seleçao non si scuote e la reazione non è quella che ci potrebbe aspettare dopo aver subito gol; ciò nonostante al minuto 14 Grotti trova al pareggio grazie ad un tiro beffardo che passa tra le gambe di un difensore e sorprende l’estremo difensore dei padroni di casa.

Sarcinelli salva in un paio di occasioni su Zangara ed ancora Taranto ma capitola ancora al minuto 29 quando Mey riceve palla spalle alla porta, evita l’intervento di Percich e fulmina il portiere dei sestesi con un preciso diagonale.

Nel mezzo per la Seleçao solo una grossa occasione per Dellon sventata ottimamente sulla linea di porta e poi tanto Sempione Half a cui i gialloverdi lasciano colpevolmente troppo spazio.

La seconda frazione si apre, per gli ospiti, con un piglio sicuramente diverso e una maggiore concentrazione e cattiveria agonistica. Purtroppo per i sestesi è ancora il Sempione a pressare e per i primi 10 minuti le avanzate del quintetto di Bianchi sono sporadiche e poco incisive. Al minuto 8 splendida ripartenza della Seleçao che si ritrova in 3 contro 1 ma spreca malamente. Al minuto 13 Taranto trova la terza rete in maniera abbastanza fortunosa su un colpo di testa ravvicinato che sorprende Sarcinelli e la partita sembra ormai segnata.

Gli ospiti però si scuotono e cominciano a salire se pur condizionati dai 5 falli raggiunti troppo presto anche per un eccessivo zelo da parte del direttore di gara che fischia con rigore qualsiasi minimo contatto. Al minuto 20 Ferri trova il gol del 3-2 con un calcio di punizione forte e preciso da posizione centrale e dopo 4 minuti il pareggio con un delizioso tocco al volo su assist di Dellon.

La partita si riapre e per la prima volta nel match l’inerzia sembra passare dalla parte dei sestesi che si fanno pericolosi in un paio di occasioni con Volpe e Grotti. Dall’altra parte il Sempione rimane pericolosissimo ed è ancora Sarcinelli a chiudere la saracinesca evitando il vantaggio dei bianchi di casa.

Al minuto 28 però arriva il gol beffa di Zangara che chiude di fatto il match ancora su una ripartenza per una palla non rinviata con convinzione dalla retroguardia dei gialloverdi. L’arbitro non fischia un fallo su Grotti al limite dell’area all’ultimo minuto che poteva riaprire il match e la partita si chiude sul 4-3.

I padroni di casa hanno sicuramente meritato ma rimane il rammarico per una rimonta molto positiva ed 1 punto sfuggito nei minuti finali.

La Seleçao scivola al quinto posto in una classifica che recita: Meneghina 12, Bellusco 11, Vimodrone e Vimercatese 10, Seleçao 9.

Prossimo impegno casalingo giovedì 30 ottobre, ore 21:30 alla palestra Ferraris di via Marx 553 contro la Vimercatese.

Calcio a 5 – FIGC serie C2, quinta giornata

Sempione Half-Seleçao Libertas Calcetto 4-3 (primo tempo 2-1)

Seleçao Libertas Calcetto: Sarcinelli, Dellon, Mitro, Manico, Volpe, Brenna, Grotti, Percich, Nolgo, Ferri, Mirtillo, Labate; all.: Bianchi

Marcatori Seleçao: Ferri 2, Grotti 1.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi