Rambaldi, a 15 anni è Maestro Internazionale di scacchi
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Importante notizia per lo scacchismo milanese: il quindicenne Francesco Rambaldi ha conquistato il titolo di Maestro Internazionale e realizzato per la prima volta il punteggio per il massimo titolo del ‘Nobil Giuoco’, quello di Grande Maestro.

Francesco Rambaldi
Francesco Rambaldi

E’ successo nel forte torneo di Bad Wiessee (Germania) concluso poco fa. Da segnalare tra l’altro la bella vittoria di Rambaldi contro il Grande Maestro Delchev in sole 23 mosse, dopo un brillante attacco caratterizzato dal ‘sacrificio’ di tre pezzi.

Con questo risultato, Rambaldi, che poche settimane fa nel campionato del mondo giovanile aveva perso il podio solo a causa dello spareggio tecnico, piazzandosi al secondo-quarto posto ex aequo ma appunto quarto per spareggio, si evidenzia come uno dei più promettenti giovani del vivaio nazionale, vero emulo di Fabiano Caruana.

Rambaldi è tesserato per l’Accademia Scacchi di Milano e proprio per questa società c’è un’altra importante notizia, ovvero il brillante secondo posto conquistato ancora oggi a Grosseto nel campionato italiano per squadre di club Under 16, alle spalle della imbattibile compagine di Montesilvano (Pe).

La squadra della Accademia era composta da Gianfranco D’Avino, Daniele Prevedello, Massimiliano Botta e Filippo Lavorgna.

35 le compagini in gara, da tutta Italia.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi