Ti piace questo articolo? Condividilo!

È tornato al lavoro Danilo Goffi. Non solo quello operativo, nella caserma in cui presta servizio; ma anche quello sportivo. Smaltita la fatica della Maratona di New York e riposti in un cassetto i ricordi della gara nella Grande Mela, il Campione Italiano di Maratona ha ripreso gli allenamenti in vista dei prossimi impegni sportivi.

Danilo Goffi (Foto: ufficio stampa)

 

La sua è stata una ripartenza lenta e graduale, anche a causa di un risentimento muscolare accusato al termine dei 41k oltreoceano che ne ha condizionato il rientro; una ripresa con regolari sedute di allenamento alternate alla partecipazione ad eventi di natura più mondana.

Il primo, il sabato successivo al rientro a Milano in occasione dell’appuntamento autunnale del Monza Challenge: un momento di sport durante il quale festeggiare il successo newyorkese coi compagni di squadra. Non con le scarpette ai piedi, ma Goffi non è poi mancato alla Maratona di Torino: ospite speciale presso lo stand ProAction, realtà da qualche mese al suo fianco. Indimenticabile la premiazione del portacolori del Monza Marathon Team durante le celebrazioni per il centenario del CONI, una serata doppiamente speciale: medaglia ufficiale e festa di compleanno. Ma è nel sociale che Goffi è particolarmente attivo.

Dopo la partecipazione alla prima Urgent Run insieme ad ACRA-CCS, il prossimo finesettimana affiancherà Telethon. Il campione italiano assoluto dei 42k getterà infatti un ponte ideale tra la maratona benefica Telethon e la maratona sportiva attraverso un allenamento in sua compagnia. Il ritrovo è alle ore 9.00 in Piazza Maggiolini a Parabiago, proprio di fronte alla chiesa, da dove si partirà insieme per 40′ di corsa.

E al ritorno, per chi ha offerto una donazione minima di EUR 5.-, l’estrazione di due magliette tecniche running logate adidas.

“So che stiamo attraversano un momento particolarmente difficile”, chiosa Danilo impegnato con Chiara Caserini nella definizione degli ultimi dettagli per domenica. “Ma so anche che noi runner siamo gente di cuore: un cuore sano, che ci permette di affrontare le nostre piacevoli fatiche sportive. Un cuore grande, capace di pulsare il sangue e l’energia necessarie per correre e per vivere. Un cuore generoso, pronto a donare per sostenere la ricerca a favore di chi soffre per una malattia rara. Un cuore blu, verde e rosso al fianco di Telethon.”

Immancabile, prima dei saluti finali, la domanda sul prossimo obiettivo del campione nervianese.

“Di certo quello di vedere tantissima gente al nostro stand Telethon sabato e domenica prossimi..sperando di dover richiedere altri cuori di cioccolato da vendere per la ricerca visto l’elevato numero di amici passati da noi: non mancate, vi aspetto numerosi!”

 

Chiara Franzetti

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi