Ti piace questo articolo? Condividilo!

Settimana pre-derby per la Powervolley Revivre Milano, formazione di SuperLega UnipolSai di volley che domenica al PalaIper di Monza sfiderà il Vero Volley nel match tutto lombardo della massima serie pallavolistica italiana.

(foto da: Ufficio Stampa Powervolley)

 

La formazione di Maranesi è reduce dal ko in quattro set di domenica scorsa a Perugia contro la più quotata Sir Safety; la Revivre ha conquistato con merito il primo set, salvo poi subire il ritorno degli umbri che hanno chiuso i conti in quattro parziali, ribaltando la situazione. A fare il punto della situazione in casa Milano è lo schiacciatore Robert Horstink, in mattinata ospite di Radio Milan Inter nel consueto spazio settimanale del mercoledì dedicato a Powervolley Milano.

I riflettori sono ovviamente puntati sulla sfida di domenica a Monza contro il Vero Volley.

“Ancor prima che un derby – ha spiegato Horstink – per noi questa è una partita da vincere, perché sappiamo che il nostro livello ci permette di lottare per questo obiettivo. Per noi giocatori è sempre così, poi ovviamente capiamo il contorno e speriamo di vincere anche per far felice tutto l’ambiente”.

Per la Revivre, la sfida di Monza sarà seguita dal match casalingo al PalaDesio contro l’Altotevere Città di Castello-Sansepolcro, anticipato a sabato 20 dicembre alle 17,30. Due partite importanti per Milano, che avrà l’occasione per trovare sotto l’albero di Natale una classifica migliorata.

“I nostri punti però – continua Horstink – non sono mai scontati, anche perché siamo una squadra con tanti ragazzi che si confrontano per la prima volta con la massima serie italiana e non c’è da stupirsi se ogni tanto possa arrivare un calo. Dobbiamo stare sempre in punta di piedi, ma non c’è da vergognarsi per questo.

Siamo sempre in crescita, magari anche solo per frazioni di partita, ma i miglioramenti li vedo anche in allenamento. Nel primo set di Perugia, per esempio, si sono viste tante belle cose, con il muro che ha toccato tanti palloni, poi finalizzati con l’aiuto di difesa e contrattacco”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi