Emozioni in casa Kick Off: prima chiamata azzurra e derby dietro l’angolo

Si spengono i riflettori, bisogna tornare a correre sul parquet. Inutile negare che la settimana delle all-blacks sia stata fortemente caratterizzata dalla storica presenza in azzurro di Valentina Zacchetti, Federica Belli e Carol Pesenti. Le tre giocatrici sandonatesi hanno ben figurato nelle tre sessioni di allenamento tenute dal commissario tecnico Roberto Menichelli, l’ultima delle quali svolta sotto lo sguardo vigile di coach Riccardo Russo. Inevitabili le “ripercussioni” anche sulle sedute al centro sportivo Kick Off, svolte a ranghi ridotti ma con la consueta concentrazione.

Chiusa, solo momentaneamente, una splendida pagina di storia per il club di San Donato ora è tempo di riprendere la strada finora brillantemente intrapresa in regular season. Si entra nel mese cruciale: sfide impegnative in campionato con il culmine dell’agonismo previsto per fine mese quando si viaggerà in direzione Pescara per il sogno chiamato Final Eight.

Ma è necessario procedere un passo alla volta: Monica Atz e compagne hanno nel mirino solo il Plavan Robbio. Non una gara qualsiasi: il derby. Quaranta minuti emotivamente differenti, come dimostra il match dell’andata in cui le ragazze di Riccardo Russo hanno dovuto inseguire fino al quindicesimo minuto del primo tempo, una volta incassata la rete dell’azzurra Martina Moselli.

L’intenzione della vigilia è chiara: il Kick Off cerca un approccio ben diverso da quello di fine ottobre, vuole prendere in mano le redini dell’incontro fin dal fischio d’inizio per non rivivere le stesse sofferenze e tensioni dell’andata (nonostante il largo risultato finale poi maturato).

Appuntamento fissato per le ore 17 al Palazzetto “Gino Cantone” di Robbio. Una corsa da proseguire, un derby da vincere.

Le emozioni delle azzurre

Cosa provano Stefano Mammarella, Gabriel Lima e compagni ad ogni raduno della nazionale azzurra di Menichelli? Come avranno reagito alla prima chiamata? Chissà quante volte saranno balenate queste domande nella mente delle ragazze del Kick Off, quando la nascita di una selezione azzurra rappresentava ancora una mera chimera. Riflessioni che appartengono al passato: per tre all-blacks sono arrivate le risposte, sotto forma di due giorni di allenamento in quel di Novarello (Villaggio Azzurro). Ragazze entrate nella storia del futsal rosa, per aver partecipato al primo raduno della nazionale femminile italiana. Emozioni indelebili ed indimenticabili che, considerato il valore della rosa sandonatese, siamo certi potranno accarezzare presto altre giocatrici che indossano la maglia del Kick Off.

Queste le loro impressioni al rientro a San Donato Milanese, in un misto di stanchezza e soddisfazione.

 

Valentina Zacchetti:

“Quello che ho provato quando ho letto il mio nome è qualcosa di indescrivibile. Una bellissima esperienza, ricca di emozioni ed anche in parte di tensione prima della sessione di allenamento del mercoledì,  scomparsa dopo la prima parata! È stato un onore ed un piacere lavorare con Mister Menichelli e Mauro Ceteroni. Ho capito che posso e devo migliorare, per la squadra in primis e poi per me. Ringrazio Riccardo Russo e tutte le mie compagne di squadra, oltre ovviamente al CT Menichelli per l’opportunità che mi ha dato”.

 

Federica Belli:

“Un’ esperienza davvero fantastica. Menichelli è un allenatore molto  professionale, serio, attento: ogni nostro errore veniva sottolineato ed analizzato. Mercoledì l’emozione era forte, sentire il CT pronunciare il mio nome e sapere che mi avrebbe allenato in questi due giorni mi ha reso felice. Mi sento fortunata e soddisfatta, tanto che spiegarlo a parole risulta difficile. Gli allenamenti sono stati intensi, il ritmo molto alto. L’aria che ho respirato per due giorni mi ha fatto capire con maggior chiarezza quanto stia nascendo nel movimento femminile: un conto è immaginare quello che potrebbe essere, ben diverso è viverlo in prima persona”.

 

Carol Pesenti:

“Quando Riccardo Russo mi ha prospettato l’ipotesi di essere inclusa nella lista delle convocate perfino prendere sonno è diventato difficile. Non avevo alcuna certezza: sabato pomeriggio ero ad Asti con alcune compagne di squadra a vedere la Final Four di Winter Cup, la conferma ha portato brividi ed emozione intensa!

E’ un grande stimolo, quello che mancava al futsal femminile italiano. Le sessioni di allenamento sono state particolarmente impegnative, per il CT Menichelli ho solo parole d’elogio per la serietà e disponibilità mostrata nei nostri confronti. Voglio ringraziare anche Riccardo Russo ed il Kick Off: senza il loro sostegno questo sogno non si sarebbe mai avverato”.

 

Ufficio Stampa Kick Off C5 femminile

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi