Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un lanciatissimo Geas Basket ospiterà oggi (palla a due alle 20.30) l’Alpo Villafranca di Verona, forse l’incognita più grande della poule promozione girone E. Quarta classificata al termine della stagione regolare, Verona è una squadra difficile da affrontare, come conferma la sconfitta di soli 6 punti dell’ultimo turno contro Ferrara, una delle più accreditate per la qualificazione ai playoff, e ancor di più la precedente vittoria ad Ariano.

In piú coach Zanotti dovrà rinunciare a Beatrice Barberis, che non ha smaltito il piccolo infortunio occorsole durante la partita con Bologna dello scorso weekend. Una sfida da prendere quindi con le pinze e una partita certamente da vincere.

“Verona – conferma coach Zanotti – è una squadra che gioca tanti uno contro uno, usa molto gli scarichi per le tiratrici e che, nonostante diversi alti e bassi anche all’interno della stessa partita, è certamente molto pericolosa. Forse rispetto ad altre sfide questa potrebbe sembrare più facile, ma così non sarà: dobbiamo alzare, come sempre, il nostro livello di attenzione e affrontare la partita con lo spirito di chi non ha un centimetro da mollare”.

Nelle ultima settimane la squadra ha risposto ottimamente agli stimoli di coach Zanotti, che anche domani dovrà gestire le sue giocatrici considerando l’assenza di Barberis:

“In questa stagione ci è capitato di dover sopperire delle assenze e ci siamo sempre riuscite bene. Domani sarà importante soprattutto l’aspetto legato alla concentrazione, che non dovrà mai mancare”.

Squadra dal gioco apparentemente semplice ma molto efficace, Verona ha nella playmaker classe 1987 Giulia Monica il suo faro offensivo. Per la play ben 15.9 punti in 31 minuti di utilizzo, cifre che ne certificano il ruolo centrale all’interno del gioco di coach Soave. Verona ha però punti e sostanza da tutte le componenti del roster, che si dividono in modo quasi equo punti e rimbalzi. Su tutte, Monica esclusa, spiccano Rossi e Zanella, che mandano a segno rispettivamente 9.3 e 7.3 punti a partita.

Ufficio stampa Paddy Power Geas

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi