Club Italia-Filottrano: tie break fatale per le azzurrine

Dopo l’amara trasferta contro Soverato, il Club Italia cede anche contro Filottrano (21-25, 21-25, 25-22, 25-17, 15-13). Una prestazione altalenante per le azzurrine che nei primi due set non sono mai determinate quanto le avversarie che, trascinate da un’ottima Karic (autrice di 25 punti), si aggiudicano i primi due parziali. La squadra di Mencarelli ritrova il filo del gioco solo a metà partita con l’ingresso di Orro e Mabilo e, dopo aver conquistato il terzo e il quarto set, si gioca il tutto per tutto nel tie break.

Anche nel quinto parziale, nonostante l’ottima partenza, il Club Italia si fa raggiungere da Filottrano che, dopo una lotta serrata, si aggiudica la partita. Ancora troppi gli errori-punto del Club Italia (30) con ancora molti errori al servizio. Da salvare invece il lavoro della squadra a muro (18 muri-punti) e le prestazioni di Danesi (18 punti totali); ancora buono l’impatto sulla partita di Noura Mabilo che entra al posto di Berti, realizzando 6 punti.
La cronaca:

Il Club Italia parte con Malinov in regia, D’Odorico opposto, Berti e Danesi al centro, Guerra ed Egonu in banda, Spirito come libero. Dalla parte opposta della rete, Filottrano schiera Stincone in palleggio, Cavestro opposto, Martinelli e Argentato al centro, Villani e Karic come schiacciatrici-ricevitrici e Feliziani libero.

Un’ottima partenza di Filottrano, con i due ace di Cavestro, mette in seria difficoltà il Club Italia costretto a inseguire sul punteggio di 4-9. Con Berti e Guerra, le azzurre riescono ad accorciare le distanze solo sul 11-12 ed è parità grazie al primo tempo di Danesi sul 13-13. Il Club Italia passa a condurre con Egonu e Danesi ma il vantaggio dura poco con Filottrano che si riporta sotto e, ancora una volta, supera le azzurrine (18-21). Le gran difese di Feliziani rendono tutto più difficile per l’attacco azzurro e Villani con una splendida parallela firma il punto del 20-23. A poco serve il time out chiamato da Mencarelli, Cavestro conquista il primo set point (21-24) e Karic non sbaglia l’attacco successivo (21-25).
Sestetti invariati nel secondo parziale per entrambe le squadre ma il Club Italia fatica ancora e Mencarelli inserisce Orro al posto di Malinov sul 2-3 per Filottrano. La situazione tra le due squadre è di sostanziale equilibrio tra le due squadre (7-7) ma sono i muri di Danesi e Guerra che fanno la differenza per il Club Italia che riesce a staccare le avversarie fino al 12-8 del time out tecnico. Una determinata Filottrano riesce a ricompattarsi ed è Villani a firmare l’ace della parità (12-12). Un attacco di Karic e un muro della stessa schiacciatrice che ferma Egonu costringono Coach Mencarelli a interrompere il gioco (12-14). I tre attacchi vincenti di Guerra accorciano le distanze (15-16) tra le due squadre ma, ancora una volta, il muro di Filottrano e gli attacchi di Kasic permettono alla squadra di Coach Paniconi di allungare (16-19). Il Club Italia non riesce ancora a difendere gli attacchi di Villani dalla prima linea e di Karic dalla seconda e sul 19-21 Coach Mencarelli prova la carta Mabilo al posto di Berti. Con Danesi e Guerra, le azzurrine riescono a portarsi sul 20-22 ma, con Kasic e Villani, Filottrano conquista il primo set point (20-24). Il servizio di Argentati finisce out ma Filottrano conquista il set nello scambio successivo con l’attacco di Kasic (21-25).

Mencarelli conferma in campo Mabilo e Orro ma la partenza del Club è terribile con Filottrano che conduce il set 1-6. Il Coach azzurro interrompe il gioco con un time out che sembra sortire effetti positivi sulle azzurrine che rimontano fino al 6-6 con un’attenta ed efficace Mabilo. Continua la striscia positiva per il Club che, con una ritrovata Egonu, passa a condurre il gioco (9-6) e costringe Coach Paniconi a cambiare la regia con l’ingresso di Carloni. Questa volta, sono le azzurrine ad arrivare in vantaggio al time out tecnico con ben 4 punti di distanza sulle avversarie (12-8). Le ragazze di Mencarelli continuano a macinare punti fino al 17-12 ma Filottrano non demorde e si porta sul 19-17. La squadra di Paniconi riapre il set con l’attacco vincente di Cavestro sul 22-21 ma un errore al servizio e un fallo in palleggio regalano al Club Italia l’occasione di chiudere il set (24-21). Karic annulla il primo set point ma Danesi non fallisce e chiude il parziale sul 25-22.
Nel quarto set, Coach Paniconi riconferma il sestetto con Stincone in campo. Il Club Italia conduce il gioco e, sul punteggio di 4-1, Filottrano ha bisogno di chiedere il primo time out. Le azzurre continuano a difendere e a macinare punti con Egonu che firma il punto del 7-1. Nulla da fare per le avversarie che devono vedersela ora con gli attacchi di D’Odorico e Mabilo e con il muro attento di Guerra (12-7). Dopo un parziale tentativo di recupero da parte delle avversarie (12-9), le ragazze di Mencarelli allungano ancora fino al 16-9. Coach Paniconi chiama il secondo time out e prova ad inserire Lupidi, Baroli e Corazza (al posto di Cavestro, Villani e Karic) ma il Club Italia non lascia alcuno spazio alla squadra marchigiana (9-21). Il servizio in rete di Corazza regala alle azzurre il primo set point sul 16-24 e, nonostante l’errore in battuta di D’Odorico, ci pensa Egonu a chiudere il set (25-17).
Nel tie break rientrano tutte le atlete titolari per Filottrano mentre Mencarelli conferma ancora la fiducia d Orro e Mabilo. Una partenza super per il Club Italia che riesce a portarsi subito sul 4-1 ma poi spreca e consente alle avversarie di rientrare in partita (4-5). Mabilo firma il punto del cambio campo (8-7) ma la situazione è di assoluto equilibrio con l’attacco di Cavestro per l’8-8. La squadra marchigiana passa in vantaggio (9-10) e Coach Mencarelli corre subito ai ripari interrompendo il gioco con un time out. Nonostante il gran muro di Danesi su Martinelli, due attacchi out di Guerra consentono a Filottrano di provare la fuga sul (10-12). Ancora un errore tra le file del Club Italia costringe Mencarelli a sfruttare anche il secondo time out. Danesi firma il punto dell’11-13 e ancora un muro della centrale fa sì che sia ora Paniconi a interrompere il gioco. È parità con D’Odorico che sfrutta sapientemente il muro avversario ma il primo match point se lo aggiudicano le avversarie con l’attacco di Martinelli (14-13).Nello scambio successivo, l’attacco di D’Odorico che termina out consegna infine la vittoria a Filottrano.

I COMMENTI –

“Senza togliere alcun merito alle avversarie – commenta Marco Mencarelli – non stiamo giocando bene. Ci sono tante attenuanti, compreso il fatto che è una settimana che non ci alleniamo insieme per via delle qualificazioni all’Europeo. Purtroppo non riconosco questa squadra come quella squadra che era riuscita a giocarsi l’accesso ai play off sulla scia dell’entusiasmo.Sicuramente queste distrazioni non giustificano il nostro approccio alla gara e il nostro atteggiamento che ci portiamo dietro da quattro-cinque partite e di cui dovremo discutere dopo l’Europeo.”

Club Italia-Lardini Filottrano 2-3 (21-25, 21-25, 25-22, 25-17, 15-13)
Club Italia: Piani ne, Bartesaghi ne, Zannoni (L), Spirito (L), D’Odorico 13, Egonu 20, Orro 3, Mabilo 6, Danesi 18, Guerra 16, Malinov 5, Berti 1, Camperi ne. All. Mencarelli.
Filottrano: Karic 25, Corazza, Stincone 2, Feliziani (L), Baroli, Carloni, Cavestro 11, Villani 14, Martinelli 10, Malavolta (L), Rita, Lupidi 7, Argentati. All. Paniconi.
Arbitri: De Sensi e Morgillo.
Note: Spettatori 200 circa. Club Italia: battute vincenti 8, battute sbagliate 15, attacco 33%, ricezione 68% (48%), muri 18, errori 30. Filottrano: battute vincenti 7, battute sbagliate 8, attacco 37%, ricezione 56% (39%), muri 11, errori 26.

 

Ufficio Stampa Club Italia

News Reporter
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi