Giro di Romandia, Lampre-Merida bene con Rui Costa e Ulissi
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Dopo la cronosquadre, il Giro di Romandia ha proposto nella seconda tappa 4 salite, disposte lungo i 168,1 km da Apples a Saint Imier.

I 4 Gpm della montagna (Col des Etroits, Haute de la Cote, Col Les Pontins e il Col la Vue des Alpes, quest’ultimo con scollinamento a 17,2 km dal traguardo) hanno portato 49 corridori, selezionatisi in gran parte proprio sul Col la Vue des Alpes, allo sprint per la vittoria.

La Lampre-Merida era rappresentata da Rui Costa e da Ulissi, con il portoghese che ha provato a lanciare la volata al compagno italiano. Troppa intensa però la lotta per le posizioni e così il duo blu-fucsia-verde non è riuscito a restare unito e Rui Costa, trovato un varco, si è accodato a un treno di corridori in rimonta nei metri finali, andando a cogliere il 5° posto finale, alle spalle di Albasini, Pantano, Alaphilippe e Haas.
Quindicesima posizione per un Ulissi che offre buon segnali di crescita.

Da segnalare la discreta prestazione di Grmay, col gruppo dei migliori fino al tratto più impegnativo del Col la Vue des Alpes, e la sfortunata caduta di Niemiec, il quale ha riportato contusioni a una spalla e al costato (ha terminato regolarmente la tappa).

In classifica generale, Rui Costa e Ulissi occupano rispettivamente la 32^ e la 33^ posizione, a 51″ da Albasini.

Abbiamo raccolto buone indicazioni da Rui Costa e da Ulissi: Rui ha mostrato anche oggi una buona condizione, che gli ha permesso di rimanere nel gruppo di testa senza problemi, mentre ogni giorno vediamo Diego pedalare sempre meglio e con sempre più convinzione. La volata richiedeva potenza e bravura nel trovare la posizione giusta, Rui e Diego hanno provato a rimanere davanti e hanno portato un buon 5° posto alla squadra“, ha spiegato il ds Mauduit.

La classifica di tappa:
1- Albasini 4h21’43”
2- Pantano s.t.
3- Alaphilippe s.t.
4- Haas s.t.
5- Rui Costa s.t.
15- Ulissi s.t.
53- Niemiec 1’41”, 59- Serpa 2’06”, 71- Grmay 4’12”, 95- Mori 6’58”, 116- Bono 9’04”, 131- Plaza 15’13”

E quella generale:
1- Albasini 4h42’52”
2- Santaromita 10″
3- Froome s.t.
4- Yates s.t
5- Zakarin 15″
32- Rui Costa 51″
33- Ulissi s.t.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi