Basket: Alice Robustelli, da Carugate alla Scozia per amore delle piante
Lasciare l’Italia, Carugate e il basket per tentare l’avventura universitaria in Scozia. L’amore per le piante e il sorriso di Alice Robustelli, capitano uscente del Castel Carugate che ha fatto una scelta di vita precisa e chiara:
Alice Robustelli, foto per concessione dell'atleta
Alice Robustelli, foto per concessione dell’atleta

Mi sono laureata in biologia molecolare e, a gennaio 2014, ho inviato il dottorato di ricerca in genetica vegetale – le parole della diretta interessata – questo significa che lo scopo del mio progetto è il proseguimento della carriera accademica. Il primo step oltre la laurea, per intraprendere la carriera universitaria, è la ricerca. E in Italia l’università è l’ente principale dove poterlo fare”.

Alice Robustelli, foto per concessione dell'atleta
Alice Robustelli, foto per concessione dell’atleta

Una laurea alla Statale di Milano, una carriera nel basket Carugate di alto livello. Di mezzo i sogni di Alice, che ha preso in mano la sua vita e la sta plasmando seguendo i suoi progetti:

Già durante la tesi di laurea avevo scelto l’aspetto del controllo della fioritura delle piante – prosegue Alice Robustelli – ad esempio come la siccità possa variare il tempo di fioritura di una pianta, per poi cercare di risolvere i problemi”.
Alice Robustelli, foto per concessione dell'atleta
Alice Robustelli, foto per concessione dell’atleta

Una borsa di studio di tre mesi presso l’università di Glasgow, 90 giorni dove Alice spera di poter mostrare tutto il suo potenziale per proseguire la sua voglia di insegnamento:

Negli ultimi anni si è sviluppato un gruppo di ricerca abbastanza grosso in ambito vegetale, che prima non aveva un grosso appiglio; però gli investimenti e gli studenti sono davvero pochi e non all’avanguardia, motivo per il quale è nata questa collaborazione con l’università di Glasgow”.
Alice Robustelli, foto per concessione dell'atleta
Alice Robustelli, foto per concessione dell’atleta

Alice partirà per la Scozia il 29 luglio, per usare un microscopio ad alta definizione, che permette di osservare cosa succede all’interno delle piante in condizioni particolari:

Speriamo di avere risultati, la ricerca è sempre un terno al lotto”.
In Italia un dottorando guadagna poco più 1.000 euro al mese; al termine del trimestre, dunque, Alice dovrà vedere cosa fare:
Ho discusso di questa chance che avevo con il general manager di Carugate, Gavazzi, il quale mi ha sempre lasciato ampi spazi di scelta. D’altronde il mio ingaggio in sette anni a Carugate non è mai stato professionistico, io con il basket non ci vivo e non è mai stato nemmeno un mio obiettivo. Al contrario, ho sempre cercato di raggiungere i massimi livelli in quello che mi piaceva, ovvero l’insegnamento”.

Alice Robustelli, foto per concessione dell'atleta
Alice Robustelli, foto per concessione dell’atleta
Stagione chiusa con impegno e dedizione, nonostante anche un ulteriore impegno nel master per insegnare alle scuole superiori:
A me personalmente piacerebbe rimanere in Italia, perché qui ho costruito il mio mondo e c’è la mia famiglia. Però in ambito di ricerca è difficile, specialmente per una donna, anche per questo mi sono buttata sull’insegnamento”.
Alice Robustelli, foto per concessione dell'atleta
Alice Robustelli, foto per concessione dell’atleta

Infine la famiglia:

Mio papà, che finite le superiori era stato in Inghilterra per studiare inglese, è entusiasta, anche se condivide con me la passione per il basket. Mia mamma è un po’ più riluttante all’idea, ma le ho garantito che torno. E poi c’è il fidanzato che non è proprio contentissimo e ha paura dell’aereo. Mi sa che toccherà a me venire a trovarlo”, ha concluso Alice.
News Reporter
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi