Serie A: rose limitate e i giovani calciatori, la norma Figc
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Consiglio Federale della Figc ha stabilito delle norme precise che le squadre di Serie A dovranno rispettare a partire dalla stagione che sta per iniziare.

Si tratta di norme che tengono conto dei principi arrivati direttamente dall’Unione Europea e dalla Corte di Giustizia Europea, volti a promuovere la formazione e la preparazione di talenti cosiddetti locali.

Per prima cosa, le società di Serie A potranno utilizzare per le gare di campionato un massimo di 25 calciatori, che andranno indicati in un elenco che andrà poi spedito alla Lega Calcio.

Tra questi 25 giocatori, almeno quattro dovranno essere calciatori che si sono formati nello stesso club e altri quattro in Italia. In sostanza, su 25 giocatori almeno otto dovranno avere delle solide basi giovanili italiane.

L’unica deroga a tutto ciò è che ai club sarà consentito, in aggiunta ai 25 già citati, di tesserare altri giocatori che, al 31 dicembre, non avranno compiuto 21 anni: per fare un esempio, nel Milan c’è il solo José Mauri ad oggi, ma i rossoneri così potranno inserire in elenco 26 giocatori.

Le società dovranno comunicare l’elenco dei 25 giocatori entro le ore 12 del giorno precedente la prima gara di campionato alla Lega Calcio, elenco che potrà essere variato fino a 24 ore dopo la chiusura del calciomercato estivo. Stesso procedimento, ovviamente, al termine della chiusura del mercato invernale.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi