Arriva Paul Malignaggi: e Milano s’illumina
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sarà grande boxe sabato sera al teatro Principe di Milano, sul ring salirà Paul Malignaggi per una sfida che ha registrato il tutto esaurito.

Sono infatti terminati i biglietti a disposizione per l’evento; oltre alla cornice di pubblico, da registrare anche l’ampia copertura mediatica dell’evento: il match verrà trasmesso da SportItalia in differita, ma l’esordio italiano di Paul Malignaggi ha richiamato pubblico da tutto il mondo.

Lo sfidante sarà l’ungherese Laszlo Fazekas. Nato a New York il 23 novembre 1980, alto 173 cm, campione degli Stati Uniti da dilettante, professionista dal luglio 2001 con un record di 33 vittorie e 7 sconfitte, Paul Malignaggi ha conquistato il titolo mondiale in due categorie di peso (superleggeri e welter), ha combattuto in arene che hanno fatto la storia della boxe come il Madison Square Garden di New York e l’MGM Grand di Las Vegas nel main event di manifestazioni trasmesse dalle più seguite reti televisive americane.

L’ungherese Laszlo Fazekas ha notevole esperienza pur avendo solo 25 anni. Ha sostenuto 50 incontri con un bilancio di 27 vittorie (17 prima del limite), 21 sconfitte, 1 pari e 1 no-contest. Inoltre, ha calcato i difficili ring inglesi facendo sempre bella figura. Anche Antonio Moscatiello (18 vittorie, 2 sconfitte e 1 pari) e Renato De Donato (15-3) combatteranno contro due ungheresi, ma sulla distanza delle sei riprese. Moscatiello affronterà Jozsef Gerebecz (7-13-2), mentre Renato De Donato se la vedrà con Gyula Tallosi (9-5). Apriranno la serata quattro match tra pugili neo-pro valevoli per il campionato italiano di categoria.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi