Inter: stipendi e ingaggi 2015/2016
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ecco nel dettaglio tutti gli stipendi e le scadenze contrattuali dell’Inter 2015/2016, Kondogbia è il più pagato, poi Icardi, Vidic e Palacio, 4 milioni per Mancini. E’ incredibile notare come, tra i più pagati, ci sia anche Nemaja Vidic, arrivato in pompa magna dal Manchester United a costo zero e in poco tempo passato ad essere un semplice comprimario del resto della rosa.

C’è anche da chiedersi dei 2,4 milioni di euro di Andrea Ranocchia, il capitano panchinaro legato ai nerazzurri fino al 2019. Anche se a pesare in modo deciso sono soprattutto i nuovi: detto dei 3,5 milioni di euro di Kondogbia e tralasciando per un attimo Icardi (3,2 milioni), tra i giocatori più pagati ci sono Jovetic (3), Miranda (2,7) e Perisic (2,7), che vanno ad aggiungersi ai già presenti Palacio e Guarin tra gli stipendi più alti.

Tra gli stipendi più bassi, invece, ci sono i giovani Dimarco e Manaj, che guadagnano rispettivamente 60.000 e 80.000 euro all’anno, Gnoukouri, che arriva a quota 100.000, il terzo portiere Tommaso Berni e Jonathan Biabiany, appena rientrato nel calcio giocato dopo un periodo di cure per un problema al cuore: per lui 600.000 euro all’anno di stipendio.

GIOCATORE INGAGGIO IN MILIONI SCADENZA CONTRATTO
Kondogbia 3,5 2020
Icardi 3,2 2019
Vidic 3,2 2017
Palacio 3,2 2016
Jovetic 3 2019
Guarin 2,8 2017
Miranda 2,7 2018
Perisic 2,7 2020
Felipe Melo 2,5 2017
Ranocchia 2,4 2019
Handanovic 2 2016
Ljajic 1,8 2016
Medel 1,6 2018
Juan Jesus 1,4 2018
Montoya 1,3 2016
Murillo 1,3 2019
Nagatomo 1,3 2016
Santon 1,3 2019
Brozovic 1,2 2020
Dodò 1,2 2019
D’Ambrosio 1,1 2018
Telles 1 2016
Carrizo 0,75 2017
Biabiany 0,6 2019
Berni 0,2 2016
Gnoukouri 0,1 2020
Manaj 0,08 2016
Dimarco 0,06 2018

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi