Powervolley Revivre Milano: 5 set nel test match con Verona
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sabato 26 settembre è arrivata al PalaBorsani di Castellanza la Calzedonia Verona per disputare l’amichevole contro la Powervolley Revivre Milano. Per i meneghini si trattava della prima partita nella nuova casa in provincia di Varese e il risultato del test match è positivo.

Alle 18:00 ha avuto inizio la prima prova sul campo per i ragazzi di Milano, al termine della terza settimana di allenamenti con il coach Luca Monti.

Il test match si è svolto all’interno del 36° Trofeo Mimmo Bellomo a cui hanno preso parte quattro squadre femminili.

Entrambe le formazioni hanno rinunciato a giocatori importanti impegnati con le rispettive nazionali: Kovaceviv, Starovic, Sander e Anzani per Verona; Sottile e Skrimov per Milano.

Due ore di grande volley a Castellanza si sono concluse con un combattutissimo quinto set, che ha visto vincitori i padroni di casa.

Il primo set è dei meneghini che rimangono in vantaggio per tutta la sua durata. È l’attacco in diagonale di Marretta a far approdare Milano a quota 25. Durante il secondo set il capitano De Togni prende il posto di Alletti. La squadra scaligera si porta avanti conquistando due set chiusi entrambi da due attacchi vincenti sulle mani del muro: il primo firmato Savani, il successivo Bellei. Coach Monti rivoluziona il sestetto iniziale che vede in campo Garnica, Galaverna, Gavenda e Rivan per Sbertoli, Marretta, Milushev e Tosi. Dopo un inizio malfermo nel quarto set il palleggiatore della formazione di casa riporta la parità a quota 11; inizia qui il sorpasso di Milano, avanti per tutto il set fino alla conclusione. La tesa al centro del capitano meneghino permette alla Revivre di guadagnare il quinto set. La quarta occasione di chiudere il match è quella buona e Milano la ottiene con un attacco di Burgsthaler. L’ultimo set termina 18 – 16 per la squadra milanese.

Una buona prova per la Powervolley Revivre Milano al suo primo test match. Tutti i giocatori della squadra di coach Monti sono entrati in campo e ognuno ha dato il suo contributo. Una bella conclusione per una giornata all’insegna della pallavolo giocata nella cornice del PalaBorsani.

Luca Monti:” Si è trattato di una partita di inizio anno, niente di più. Abbiamo messo in campo almeno un po’ di voglia di giocare e far vedere che possiamo fare bene. Abbiamo giocato bene il primo set secondo me, bene l’impatto con la partita, poi ci siamo un po’ disuniti anche perché onestamente non siamo abituati a una velocità di palla come quella di Baranowicz, e quando ha messo in campo quel tipo di gioco siamo andati in difficoltà. Siamo però poi stati bravi a recuperare sul finale. Ora perdiamo Russomanno perché partirà per il Brasile per disputare i mondiali militari per cui perdiamo un giocatore che per noi è abbastanza importante per il lavoro in palestra e poi abbiamo il palleggiatore giovane che è appena arrivato. Dobbiamo rincorrere un po’ il lavoro, è chiaro che più riusciamo a giocare meglio è, però già perdendo Russomanno anche fare delle amichevoli diventa abbastanza complicato”.

Riccardo Sbertoli: “Nonostante il risultato abbiamo visto che c’è ancora molto da lavorare. Abbiamo approcciato bene la partita che era il nostro obiettivo a questo punto della preparazione. Abbiamo fatto un buon primo set dimostrando un buon gioco, poi siamo calati ma alla fine siamo riusciti a recuperare sul finale del match vincendo l’amichevole. È stata sicuramente una bella soddisfazione perché era la prima partita in casa e c’era anche un bel po’ di pubblico”.

Giorgio De Togni: “Abbiamo fatto 5 set, quindi abbiamo messo tanta benzina nelle gambe e in questo periodo in cui ci alleniamo molto ci fa bene anche giocare tanto. Un 6 contro 6 di livello non lo avevamo ancora fatto quest’anno perché allenandoci tra di noi è molto difficile per via delle assenze. Questo era il primo test e potevamo vedere qual è la nostra condizione”.

Appuntamento fissato a giovedì 1 ottobre alle ore 18.00 per il ritorno con la formazione gialloblù a Verona.

 

Ufficio Stampa

Powervolley Revivre Milano

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi