Rush finale del Master della Brianza: vincono Accardi e Bassani
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Generazioni a confronto, nell’atto finale del Master della Brianza n.35 giocato sulla terra rossa del Tc Arcore nel week-end. Giovani rampanti da una parte e grande esperienza dall’altra, e il bilancio è finito in pari. Il 22enne Riccardo Accardi, palermitano trasferito a Milano per motivi universitari e tesserato per il Tc Pioltello, e la 49enne Roberta Bassani, lombarda con un impiego in banca e portacolori del Tc Sesto, sono i vincitori della kermesse che ha chiuso il circuito 2015 dedicato a giocatori e giocatrici di quarta categoria. Età a confronto si diceva, perché entrambi hanno messo le mani sulla coppa dopo aver superato in due finali molto combattute e tiratissime due avversari di “altra generazione”. Accardi ha vinto in rimonta un match dominato dai servizi ai danni di Gianluca Bampa, mentre Roberta Bassani ha dovuto lottare per tre ore contro i crampi e contro la 17enne Giorgia Rusconi (Tennisdinamic Albavilla, Como), prima di poter alzare le braccia al cielo. Le prime a scendere in campo sono state le protagoniste della finale femminile, con un inizio shock per la baby Rusconi, sotto 5-0. Poi la rimonta a metà, fino al 5-5, complice qualche tentennamento dell’avversaria che però, in fin dei conti, il primo set lo ha portato dalla sua parte (7-5). Nel secondo parziale è proprio Giorgia Rusconi a dettare legge e ad allungare l’incontro al terzo set. Dove tutto procede a strattoni, ma con una Roberta Bassani sempre in controllo della situazione, prima 3-0, poi 4-2, fino al 6-2 conclusivo.

“Non posso ancora credere di avercela fatta – ha detto la vincitrice a caldo -. Con Giorgia ho giocato anche la scorsa settimana a Besana e ci avevo perso, un’altra partita molto tirata, in tre set”. Gioia mista a sofferenza: “Verso la fine ho sentito più di un crampo e ho temuto il peggio, ma sono riuscita a far valere l’esperienza”.

Esperienza invece che non è servita a Gianluca Bampa, testa di serie n.2 di questo tabellone finale e idolo di casa perché tesserato per il Tc Arcore. È stato proprio lui ad andare avanti un set, vinto al tie-break, ma alla distanza la freschezza atletica di Accardi è venuta fuori.

“Sono molto felice – ha detto il vincitore – perché non è stato facile vincere questo trofeo. Per fortuna sono riuscito a rimanere concentrato e non ho mai mollato mentalmente”.

Per Bampa, finito lungo e disteso a fine match in preda ai crampi, qualche rammarico in più:

“Ho pagato la stanchezza, sia per questi tre set che per i precedenti impegni. Ma la mia stagione è buona e sono soddisfatto anche di questo traguardo”.

Il palermitano, da parte sua, ha conquistato con merito il successo finale, dopo aver estromesso nei quarti il grande atteso della vigilia, quel Sergio Barani che ha dominato la classifica stagionale e che si è per l’appunto aggiudicato la relativa coppa. Evidente la soddisfazione degli organizzatori per il successo di questa 35a edizione, la quinta sotto le redini del Tc Arcore e di Marco Gerosa:

“I numeri sono ottimi, l’impegno è tanto ma ampiamente ripagato dalle soddisfazioni di giornate come questa”.

Il Master è una sicurezza e, visti i risultati, non ha età.

 

Ufficio Stampa Master della Brianza

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi