Saugella Team Monza, peccato: in finale ci va Busto Arsizio
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Non è bastata una prestazione di grande qualità e determinazione al Saugella Team Monza per avere la meglio sulla Unendo Yamamay Busto Arsizio. In finale, in programma domani, alle ore 18.00, ci vanno le farfalle di Marco Mencarelli che, dopo aver vinto i primi due set, si sono viste recuperare da una Saugella a tratti insormontabile, soprattutto a muro. Il Saugella Team Monza parte subito forte: due ace di fila di Dekany e due muri consecutivi di Candi, permettono alle monzesi di portarsi in vantaggio 6-2. Le ragazze di Delmati continuano ad esprimere un buon gioco, risultando precise in attacco e in ricezione. Dekany gioca bene il mani fuori, Angelina risponde per la Unendo Yamamay, ma poi sbaglia al servizio: 12-9 e Saugella che chiude avanti al time-out tecnico.

Le monzesi affrontano le avversarie a viso aperto: due ottime giocate di Zago (ace e attacco vincente) e una di Dekany, le lanciano sul 19-14, costringendo Mencarelli al time-out. Al ritorno in campo la Yamamay reagisce con un filotto di cinque punti, aggancia il pari e passa in vantaggio, 22-20. Monza risponde prontamente con Dall’Igna e Devetag, 22-22, protraendo il set ai vantaggi. Il finale di parziale è al cardiopalma: nessuna delle due squadre è capace di chiudere il gioco. Alla fine è Busto, dopo aver annullato quattro set point al Saugella, ad aggiudicarsi il primo parziale 31-29.  Nel secondo set, dopo l’equilibrio delle prime battute (8-8), è la Unendo Yamamay a mettere la freccia grazie ad un filotto di quattro punti che le consente di chiudere avanti al time-out tecnico 12-9. Busto non cala l’intensità e, con il muro di Pisani su Zago, si porta sul 18-14, costringendo Delmati a chiamare la pausa. La Saugella appare meno reattiva del primo set e Busto ne approfitta: Pisani schiaccia a terra la fast del 21-16 e Delmati chiama nuovamente a raccolta le sue. Nel finale di parziale sono ancora le varesine ad andare a segno con un filotto di tre punti (set point) ma Monza reagisce con carattere infilando quattro punti di fila, con due attachi di Zago, un attacco di De Stefani ed un errore di Papa, 24-21. Mencarelli chiama la pausa e, al ritorno in campo, Dall’Igna non riesce a tenere in campo il servizio: 25-21 e Busto che si aggiudica anche il secondo set. Nel terzo set la Unendo Yamamay scappa subito avanti 6-3, ma la Saugella, con pazienza e carattere, riesce prima ad agganciare il pari, 6-6 (attacco vincente di Zago e a due ace consecutivi di De Stefani), e poi a sorpassare (primo tempo di Devetag), 9-8. Dopo aver chiuso avanti al time-out tecnico 12-11, grazie all’attacco vincente di De Stefani, il Saugella non si ferma più: filotto di tre punti, 16-12, e Mencarelli chiama time-out. La pausa non giova molto alle bustocche, complice anche l’intensità di gioco delle biancoblù che, oltre a risultare costanti in attacco, sono soprattutto efficaci a muro: Candi e Devetag non lasciano passare gli attacchi delle farfalle e Monza vola sul 22-16.

Nel finale di set le cose non cambiano: De Stefani gioca un buon pallonetto e le ragazze di Delmati conquistano il terzo parziale, 25-17. Busto parte all’attacco anche nel quarto set , 9-6, con il mani out di Degradi. Monza risponde con il primo tempo di Candi, 11-9, ma la Unendo Yamamay chiude avanti al time-out tecnico, 12-9, grazie alla pipe di Degradi.  Al ritorno in campo le monzesi tornano a giocare con grande determinazione: un filotto di cinque punti (muro di Zago su Papa, attacco vincente di Dekany, ace di Zago, primo tempo di Devetag e giocata di seconda di Dall’Igna), gli consente prima di pareggiare e poi di passare in vantaggio, 15-14. Il muro delle monzesi è compatto e la squadra di Delmati continua ad incrementare il vantaggio, 21-16. La Unendo Yamamay non riesce ad opporsi alle biancoblù con continuità: Zago va a segno da posto quattro, De Stefani non tiene in campo il servizio, ma è ancora l’opposto monzese a giocare bene il mani fuori, 25-19 per la Saugella e partita che si decide al tie-break. Nel quinto gioco la partenza di Busto è fulminea: Papa mura De Stefani e le farfalle si portano sull’8-2 al cambio campo. Due muri di Candi riavvicinano la Saugella a Busto (8-4), ma Pisani e compagne sono più continue, soprattutto al servizio, e allungano 13-5. La risposta delle monzesi sul finale di parziale è sorprendente: tre punti in sequenza (due attacchi di Dekani e un muro di Devetag) sembrano riaprire i giochi, invece, Zago non tiene in campo il pallone e Devetag fa lo stesso: 15-8 e 3-2 per la Yamamay Busto Arsizio che va in finale. Domani, domenica 4 ottobre, le monzesi affronteranno la perdente tra Igor Gorgonzola Novara e Foppapedretti Bergamo, ora in campo, alle ore  15.30, al PalaMaloggia di Chiavenna.

Le parole dei protagonisti 

Sonia Candi (Centrale Saugella Team Monza): ”E’ stata una partita entusiasmante che abbiamo giocato con grande determinazione. Peccato, perché se fossimo riuscite a mantenere un ritmo costante per maggior parte del match, avremmo potuto conquistare la finale. In ogni caso, quello che davvero conta, è che siamo sulla giusta strada per l’inizio del campionato. Stiamo trovando le giuste misure e i giusti equilibri. Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo, cercando di analizzare le cose che ancora non riusciamo ad esprimere con continuità, ed i risultati arriveranno”.

Saugella Team Monza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 2-3 (29-31, 21-25, 25-17, 25-19, 8-15)
Saugella Team Monza: Devetag 7, Dall’Igna 3, Bezarevic 4, Candi 13, Zago 18, Dekany 14; Lussana (L). De Stefani 10, Mazzaro. N.E. Rimoldi, Visintini, Montesi. All. Delmati
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Hagglund 1, Degradi 17, Pisani 13, Angelina 24, Papa 8, Fondriest 10; Poma (L). Negretti, Cialfi (L). N.E. Badini, Lowe, Yilmaz;. All. Mencarelli

NOTE Durata set: 31‘, 24‘, 24‘, 25’, 14’; totale 1h58‘

Saugella Team Monza: battute vincenti 8, battute sbagliate 16, muri 13, errori 27, attacco 37%.
Unendo Yamamay Busto Arsizio: bv 4, bs 15, m 15, e 26, attacco 39%

 

Giò Antonelli

Ufficio Stampa Vero Volley & Saugella Team Monza

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi