International GT Open: a Monza riscatto Ferrari ma la McLaren ipoteca il Campionato
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un’avvincente domenica con sei gare ha concluso all’Autodromo Nazionale Monza il fine settimana targato International GT Open. Chi ieri aveva dovuto rinunciare ad un buon risultato per sfortuna o per problemi tecnici, oggi ha potuto gioire e festeggiare una bella vittoria. A distanza di ventiquattro ore è così arrivata la rivincita per la Ferrari di Raffaele Giammaria e Ezequiel Pérez Companc (AF Corse) nel GT Open e per Danilo Fioravanti (RP Motorsport) nell’Euroformula Open.

Tanti colpi di scena hanno caratterizzato Gara 2 dell’International GT Open. Si parte con la Radical RXC guidata dal britannico James Abbott (Radical Sportscar) in pole position affiancata dall’Aston Martin Vantage con un altro britannico, Evan Hankey (TF Sport). Scintille fra i due, Abbott viene tamponato e deve subire i sorpassi prima di Hankey e poi della Ferrari 458 del Team AF Corse condotta da Matt Griffin. Al quarto posto segue la capolista in classifica generale, la McLaren condotta nella prima parte della gara dal portoghese Miguel Ramos (Teo Martin Motorsport). La McLaren procede al cambio di guida, ora è Alvaro Parente al volante che da subito inanella giri record. La Aston Martin è prima al suo rientro ai box, posizione che mantiene inizialmente anche con il turco Salih Yoluc. Nel frattempo la Ferrari 458 dell’AF Corse, prima con Ezequiel Pérez Companc e poi con Raffele Giammaria, guadagna posizione su posizione arrivando a occupare la seconda posizione. Nel corso del 24° giro Giammaria prende la testa che manterrà fino alla fine. Alle sue spalle la Mclaren di Parente effettua numerosi sorpassi e alla fine supera la Ferrari del Balfe Motorsport (alla guida i britannici Phil Keen e Shaun Balfe) conquistando una seconda posizione che rafforza ulteriormente il primato in classifica generale. Sul podio quindi Giammaria, vincente alla media di 184.992 Km/h, al suo quarto successo stagionale, che precede Parente e Balfe. Al quarto posto l’Aston Martin di Yoluc.

Foto da ufficio stampa Monzanet.

Nell’Euroformula Open Damiano Fioravanti, pilota romano diciannovenne della RP Motorsport, ricorderà a lungo questo fine settimana monzese. Protagonista sfortunato ieri, quando era stato coinvolto suo malgrado in un incidente mentre si avvicinava alla vetta del plotone, protagonista vincente oggi in Gara 2 per la sua prima affermazione nel campionato 2015. Partito in prima fila accanto al russo Konstantin Tereschenko (Campos Racing), guadagna la testa nel corso del secondo giro e riesce a mantenere il comando fino al traguardo difendendosi dai suoi compagni di team, soprattutto il brasiliano Vitor Baptista che con questo secondo posto consolida ulteriormente il primato in classifica generale dopo il successo di ieri. Fioravanti vince alla media di 192.751 Km/h. Terzo il polacco Igor Walilko. Dietro il terzetto RP Motorsport, grande battaglia per la quarta posizione. Al termine l’ordine d’arrivo, per le posizioni successive, così recita: 4° il thailandese Tanart Sathienthirakul (Motul Team West Tec), 5° il giapponese Yu Kanamaru (Emilio de Villota Motorsport), 6° il messicano Diego Menchaca (Campos Racing).

Negli altri campionati, vittoria dello spagnolo Pol Rosell (Baporo Motorsport) in Gara 2 della Seat Leon Eurocup e nuova affermazione di Marco Visconti (Stilo Corse) nella Formula Junior. Infine, nelle due gare che hanno caratterizzato il Radical European Masters Championship, in mattinata Gara 2 con vittoria per l’equipaggio olandese Jaap Bartels e Staurt Moseley (Nielsen Racing), nel pomeriggio Gara 3 con successo dei britannici Terrence Woodward e Ross Kaiser (360 Racing).

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi