Europei di Atletica: Brooks sponsor tecnico

Grande colpo per Brooks, azienda di primo livello nella produzione di scarpe da running e abbigliamento tecnico, proclamato sponsor tecnico esclusivo dei Campionati Europei di Atletica 2016 per quanto riguarda l’outfit e le calzature.

Il ruolo da protagonista assoluto nella ventitreesima edizione della rassegna continentale, ambientata nell’affascinante cornice di Amsterdam, costituisce un’ulteriore prova dell’impegno che Brooks Running, dalla storia ultracentenaria e attualmente dislocata in 60 paesi, ripone verso la promozione di uno stile di vita attivo. Obiettivo di diventare leader nella corsa che si abbina al trasferimento da parte della compagnia nella capitale olandese come sede centrale per il Vecchio Continente.

Lieto di questa partnership è il Direttore Marketing EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) Scott Otte: “Quando si è presentata questa opportunità ci siamo dimostrati da subito molto interessati, soprattutto perché sapevamo che le gare sarebbero state disputate a due passi dal nostro nuovo quartier generale. Tutti noi in Brooks siamo davvero emozionati per questo avvenimento, senz’altro uno degli eventi sportivi tra i più importanti d’Europa. Il nostro è quello che si direbbe un “performance brand”, tutti i nostri sforzi in Brooks sono dedicati alla corsa, ed è per questo che siamo orgogliosi di fornire ai volontari e agli ufficiali di gara i nostri prodotti, ritenendolo un vero valore aggiunto all’evento”.

In aggiunta a questo straordinario annuncio la ditta americana preparerà uno speciale “quarter marathon”, la Brooks 10K Champions Run, pianificata come spettacolo di chiusura della settimana dei Campionati Europei e che si pensa attrarrà 25000 amanti della corsa.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi