26 ottobre 1863: nasce il calcio
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ricorrenza importante oggi per tutti gli appassionati di calcio. Il 26 ottobre 1863 nacque infatti la Football Association, la federazione calcistica inglese. Padre dell’organizzazione Ebenezer Morley, giusto un anno prima fondatore del Barnes FC. Fu sua infatti la proposta, inviata al Bell’s Life (popolare settimanale dell’epoca), di stabilire un regolamento ufficiale per lo sport.

La svolta decisiva, come detto precedentemente, avvenne però a Londra il 26 ottobre 1863 con l’incontro al Freemasons’ Tavern. I principali esponenti dei club della capitale si confrontarono sulla necessità di creare un ente centrale con l’obiettivo di stabilire un codice unico per l’andamento del gioco. I club coinvolti furono: Barnes, War Office, Crusaders, Forest of Leytonstone, No Names (Kilburn), Crystal Palace (omonimo della società attualmente militante in Premier League), Blackheath Football Club, Perceval House, Surbiton, Blackheath Proprietory School e Charterhouse. Occorsero però altri incontri prima della stesura delle “leggi del calcio”, redatte l’8 dicembre dello stesso anno, nelle quali vennero indicate le disposizioni su dimensioni del terreno di gioco, i goal, i fuorigioco e così via.

La discussione più accesa venne scaturita con l’abolizione di due regole precedentemente approvate, ossia la possibilità di correre col pallone tra le mani e di interrompere la corsa dell’avversario “colpendolo agli stinchi e trattenendolo”. Da qui la nascita della Rugby Football Union nel 1871, tra cui aderì il Blackheath. Un ulteriore passo in avanti si concretizzò con la nascita dell’FA Cup su proposta di Charles Alcock, manifestazione nella quale tutti team appartenenti alla lega furono invitati a competere. Solo una dozzina (dei 50 totali) decisero tuttavia di sfidarsi nella prima edizione targata 1872, dove i Wanderers si imposero nell’atto conclusivo sui Royal Engineers per 1-0 di fronte a 2000 spettatori.

Sempre nel ’72 si disputò il primo confronto internazionale fra Inghilterra e Scozia, che terminarono le ostilità a reti inviolate. Per il campionato fu invece necessario pazientare con la Football League che prese forma solo nel 1887 su suggerimento di William McGregor. L’intuizione, dopo le principali perplessità da parte dei club riguardanti i costi dei viaggi e la perdita di valore dei match locali, trovò infine l’adesione di Preston, Bolton Wanderers, Stoke, West Bromwich Albion, Burnley, Wolverhampton Wanderers, Blackburn Rovers, Notts County, Aston Villa, Everton, Accrington e Derby County.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi