Ortholabsport: apre Running Lab
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ortholabsport, azienda consulente e produttrice di supporto ortopedico per sportivi professionisti e amatoriali di tutto il mondo, costituisce uno degli esempi più fulgidi del lavoro artigianale applicato all’atletica degli ultimi anni. Dotato di uno staff di tecnici appassionati e focalizzati nel fornire soluzioni moderne e innovative grazie alle loro notevoli competenze, questa struttura vanta fra i suoi clienti società leader in ambito europeo quali Milan, Inter, Udinese, Sampdoria e pure le inglesi Chelsea e Manchester City.

In aggiunta, il ruolo di fornitore FIR (Federazione Italiana Rugby) e FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) completano una gamma di servizi offerta con pochi pari al mondo. L’ultimo di questi è rappresentato da un moderno e sperimentale reparto, il “Running Lab”. Trattasi di un laboratorio improntato alla valutazione biomeccanica-posturale di ogni appassionato della corsa, fra cui i runners e i triatleti.

Secondo i dati raccolti, circa il 50% di coloro che praticano queste attività sviluppano ogni anno vari tipi di problematiche o disturbi, a cui provvedere attraverso un’apposita ed efficace soluzione. Mediante appositi test di valutazione (allineamento, flessibilità e forza muscolare degli arti inferiori e del bacino), abbinati all’analisi bio-meccanica e baropodometrica, compiute tramite strumenti di Gait analysis computerizzata, si potrà finalmente conoscere e correggere le cause. In aggiunta si riuscirà a prevenire gli infortuni, migliorare le prestazioni e correggere la tecnica del movimento, nonché la tipologia di calzature più idonea da indossare, con l’aggiunta, se necessario, di un apposito plantare.

Questa speciale clinica vanta inoltre l’approvazione di The Running Clinic, la più estesa e autorevole rete di centri a livello internazionale, e vanta al suo comando il Dr. Lorenzo Boldrini, specialista certificato in Medicina dello Sport ed esperto in Riabilitazione ortopedico-sportiva.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi