Folgore Caratese-Caravaggio 2-2: il racconto
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Si ferma sul più bello la striscia di successi della Folgore Caratese. Superate 3-0 il MapelloBonate e 2-0 la Pro Sesto, il Caravaggio sembrava sulla carta un avversario comodo e invece il risultato finale di parità, malgrado il doppio vantaggio, dimostra ulteriormente l’imprevedibilità di questo girone di Serie D.

UN OTTIMO AVVIO – I ragazzi di Banchieri fanno capire subito il perché della recente striscia di risultati positivi (imbattibilità che col turno odierno è giunta a 6 turni), con un buon controllo dei ritmi di gioco e un fronte offensivo che quando vuole sa far male. A dimostrarlo il rigore procurato, intorno a metà prima frazione, da Michele Cesana per fallo di Matteo Mapelli, prontamente trasformato da Luca Santonocito. Lo stesso trequartista prova a firmare il suo centro personale poco dopo, ma il sinistro da buona azione non sortisce gli effetti sperati.

UN ROSSO CHE SCONVOLGE I PIANI – Arrivati alla ripresa, la musica è la stessa e Pierpaolo Fronda si scopre bomber per un giorno, autore di una precisa incornata su punizione battuta da Santonocito. Quando la partita sembra praticamente chiusa, il fattaccio che cambia l’inerzia. Al 12’ Rondinelli guadagna un calcio di punizione nei pressi della sua area, ma viene espulso dall’arbitro probabilmente per proteste, anche se la decisione suscita molte perplessità. Manco l’uomo in meno spegne le velleità dei beniamini del pubblico e Cesana sfiora il tris, impedito solo dagli ottimi riflessi di Alberto Stuani.

ALLO SCADERE LA BEFFA – Mentre Banchieri viene a sua volta allontanato per qualche parola di troppo, a provarci è pure Francesco Bigotto, ma non riesce a finalizzare una veloce manovra di contropiede. Colpita la traversa da Ciro De Angelis al 29’ quando mancano nemmeno cinque minuti al 90’, Andrea Delcarro accorcia di testa su punizione e nell’immediato Alessio Manzoni ottiene il tiro dal dischetto per intervento di Luca D’Errico. Ad assumersene la responsabilità è De Angelis che timbra il 2-2 definitivo.

FOLGORE CARATESE (4-2-3-1): Martinez; Galliani, De Vito, Perego (47′ D’Errico), Fronda; Rondinelli, Moreo; Cesana, Santonocito (92′ Rondelli), Antonucci (80′ D’Aprile); Bigotto. A disp. Citterio, Bancora, Karamoko, Laraia, Strihavka, Auletta. All. Banchieri.
CARAVAGGIO (3-5-2): Stuani; Noris, Nicolosi, Corti; Crotti, Longo (7′ Manzoni), Sandrini (75′ Scaldaferro), Delcarro A., Mapelli (57′ Capelli); Peli, De Angelis. A disp. Vimercati; Di Maio, F. Delcarro, Moriggi, Lamesta. All. Romualdi.
RETI: 24’ Santonocito (rig.), 49’ Fronda, 87’ Delcarro, 90’ De Angelis
ARBITRO: Maraniello di Paola.
NOTE: Espulsi Rondinelli al 57’ e Banchieri al 73’. Ammoniti De Vito, Moreo, Karamoko e Galliani per la Folgore Caratese, Noris, Delcarro, Scaldaferro e Nicolosi per il Caravaggio.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi