Caravaggio-Inveruno: le novità
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’Inveruno di questa stagione meriterebbe il titolo di squadra più pazza del campionato. Non più solo per le clamorose rimonte subite nonostante i larghi vantaggi, ma ora pure in chiave positiva, dopo il 4-2 impartito al Lecco.

MISTER ANCORA FERMO – Il test coi secondi in classifica non appariva certamente agevole alla vigilia, ma Achille Mazzoleni (out la prossima giornata per squalifica) è riuscito a tirare fuori l’orgoglio dai ragazzi e, complice qualche distrazione di troppo della retroguardia nemica, si è potuto festeggiare il ritorno ai 3 punti, che dallo scorso 27 settembre erano diventati tabù.

UN CENTROCAMPO RINNOVATO – Ospitati sul terreno del Caravaggio, i milanesi non potranno contare su Andrea Lazzaro, causa somma di ammonizioni, sostituito verosimilmente da Simone Augliera, promesso partner a Edoardo Leotta in mezzo al campo, fresco di convocazione nella rappresentativa di Serie D. In attesa del rientro a pieno regime di Riccardo Nava, il tecnico ad interim Pacciarotti dovrebbe affidarsi al 4-4-2. Davanti a Matteo Voltolini, Davide Marioli e Daniele Spadaccino faranno da copertura agli esterni Andrea Repossi e Stefano Truzzi, mentre Daniele Ciappellano e Andrea Botturi saranno gli stopper della situazione. Il fronte offensivo vedrà invece ancora Mario Chessa assistere la prima punta Jonathan Broggini.

DELLE RETROGUARDIA ‘BALLERINE’ – Antagonista del pomeriggio un Caravaggio, davanti di soli due punti, ma reduce dal 2-2 strappato in extremis al cospetto della Folgore Caratese che certamente avrà dato maggiore compattezza a un gruppo che, a pari merito col Pontisola, detiene la quarta peggiore difesa del torneo. Una graduatoria dove a ‘comandare’ è proprio l’Inveruno con 26 reti al passivo, contro le 21 dei bergamaschi.

Domenica 15 novembre, ore 14.30
Stadio Comunale di Caravaggio

CARAVAGGIO (3-5-2): Stuani; Delcarro, Nicolosi, Di Maio; Moriggi, Sandrini, Manzoni, Alloni, Corti; Peli, De Angelis. All. Romualdi.
INVERUNO (4-4-2): Voltolini; Marioli, Ciapellano, Botturi, Spadaccino; Repossi, Leotta, Augliera, Truzzi; Broggini, Chessa. All. Pacciarotti.
ARBITRO: Giuseppe Repace di Perugia

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi