Renate-Cremonese 0-1: la cronaca
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il cuore c’è, ma a questo Renate sembra proprio che manchi il pizzico di malizia necessario. Trafitto nel test casalingo al cospetto della Cremonese dal classico goal dell’ex, la risalita dalle zone basse rischia di divenire complicata.

SCARSA LUCIDITA’ OFFENSIVA – L’avvio promette bene, considerato il colpo di testa di Aiman Napoli (preferito a Marco Valotti dal primo minuto) su traversone di Jacopo Scaccabarozzi, ma Nicola Ravaglia devia prontamente in angolo. Il confronto cala dunque di tono e nel primo quarto d’ora non succede praticamente più nulla, anche se il pallino del gioco rimane ai beniamini del pubblico. I minuti passano inesorabili e, complice qualche errore di ambo le parti , per assistere a un’azione interessante bisogna attendere il minuto 37. A ispirare il solito Scaccabarozzi, autore di un buon filtrante che coglie di sorpresa la retroguardia grigiorossa, ma Marco Anghileri non arriva sulla sfera. La prima frazione termina senza più nulla da segnalare, alla ripresa il compito di far pendere l’angolo della bilancia.

UN DURO SMACCO – Fortunatamente, si assiste a un miglior spettacolo durante la ripresa, già al 6’, quando Napoli fa sua la sfera, si accentra da sinistra e scarica un destro poco potente. Gli avversari però sono vecchi volponi e per un nulla non sbloccano il punteggio, nel momento in cui Andrea Brighenti, a tutta velocità, angola troppo. Alla seconda chance il bomber però non perdona, bravo ad allungarsi sul pallone in mezzo di Pasquale Maiorino e a trovare la via della rete. La doccia fredda non scuote però a sufficienza i locali, vicini al pari solo con la punizione di Napoli, poco oltre la traversa, e così arriva una sconfitta tanto amara.

RENATE (3-5-2): Castelli; Di Gennaro, Teso, Riva; Sciacca, Scaccabarozzi (66′ Kondogbia), Malgrati, Chimenti (86′ Graziano), Anghileri; Napoli, Ekuban (74′ Valotti). A disp. Moschin, Romanò, Solini, Valagussa. All. Boldini.
CREMONESE (3-5-2): Ravaglia; Zullo, Russo, Marconi; Guglielmotti, Ndiaye (73′ Gambaretti), Perpetuini, Bianchi, Crialese; Brighenti, Forte (59′ Maiorino). A disp. Galli, Gargiulo, Eguelfi, Pacilli, Ciccone, Magnaghi. All. Pea.
ARBITRO: Ivan Robilotta di Sala Consilina
RETI: 60′ Brighenti
NOTE: Ammoniti Crialese e Ravaglia per la Cremonese.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi