Argentina-Caronnese: si chiude a reti inviolate la trasferta ligure
Ti piace questo articolo? Condividilo!

La Caronnese di Zaffaroni non riesce a superare il fortino dell’Argentina e si deve così accontentare di dividere la posta e vedersi ridurre a tre i punti di vantaggio sul Sporting Bellinzago, uscito trionfante nel match di alto bordo col Pinerolo per 1-0 e avversario il prossimo turno.

UNA PORTA MALEDETTA – La lunga trasferta, abbinata alle difficili condizioni offerte dal manto erboso, non agevola le operazioni ed eccetto il tiro da fuori area di Matteo Barzotti (9’), respinto da Marco Manis, sono soprattutto i prediletti della folla a gestire le azioni, senza destare evidenti preoccupazioni. Al contrario, il numero 1 locale è costretto agli straordinari in due occasioni su Luca Giudici e Christian Testini.

PRIMATO MESSO A RISCHIO – Fischiato l’intervallo, al ritorno delle squadre in campo si assiste a uno spettacolo migliore, complice la determinazione da ambo le parti di aggiudicarsi l’intero bottino. Il susseguirsi di azioni si infrange sempre e comunque contro retroguardie abili a offuscare le qualità dei singoli, le cui intuizioni lasciano a loro volta a desiderare. Meritevole di attenzione il coraggio di Federico Corno che si immola, quando mancano poco più di dieci minuti, in una rovesciata comunque troppo fiacca per rivelarsi nociva. Sfiorato subito dopo il palo da Roberto Rudi, su angolo di Luca Guidetti, nuovamente Corno si ripresenta e stavolta va dato merito alla reattività del portiere se il punteggio non subisce modifiche, sino al triplice fischio finale.

ARGENTINA (4-3-3): Manis; Garattoni, Tos, Noto, Leo; Colantonio, Marin, Leggio (62’ Celotto); Bettini (76’ Ceccarelli), Lo Bosco, Mannoni. A disp. Forzati, Corio, Muratore, Canu, Lanteri, Cugge, Cardia. All. Ascoli.
CARONNESE (4-4-2): Del Frate; Testini, Caverzasi, Rudi, Giudici A.; Giudici L., Guidetti, Arrigoni, Barzotti; Corno, Mair (75’ Tanas). A disp. Bourmila, De Spa, Gazzotti, Galli, Caon, Marinello, Bonfante, Raviotta. All. Zaffaroni.
ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce
NOTE: Ammoniti Caverzasi, Corno, Tanas e Del Frate per la Caronnese, Marin per l’Argentina

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi