Lecco-Folgore Caratese: Bugno, França e tante polemiche

Nessuna previsione sovvertita dalla Folgore Caratese, battuta quest’oggi da un Lecco di spiccata concretezza nel corso della ripresa.

A PROVARCI IL SOLO CESANA – Il primo tempo non si apre sotto i migliori auspici per quanto riguarda lo spettacolo, impedito da due formazioni interessate soprattutto a distruggere che costruire. Assistito ai reclami del pubblico per un presunto tocco di mano della a opera di Pierpaolo Fronda (su tentativo di França), Michele Cesana si lancia al 17’ in una pregevole serpentina, conclusa con un tiro fuori di poco. Luca Baldo e Fabio Cardinio cercano gioia personale senza sortire buon effetto e così il risultato non si sblocca, nemmeno verso gli ultimi scampoli di frazione, animati dall’imprecisa punizione di França.

SI DECIDE TUTTO NELLA RIPRESA – Rientrate le due squadre dagli spogliatoi, quando scocca il 2′ Cardinio non trova la porta di testa solo per una questione di centimetri. I goal possono a volte materializzarsi quando meno ce lo si aspetta e così al 14’ Alessio Bugno beffa Alan Martinez direttamente da calcio d’angolo, complice una difesa avversaria poco guardinga. I brianzoli però non ci stanno e la prova di carattere porta a due sospetti calci di rigore per atterramento ai danni di Luca Santonocito e Francesco Bigotto, persino a segno (41’) se non fosse per la posizione di fuorigioco. Gli episodi decidono l’incontro e il sigillo targata França in pieno recupero impedisce ogni operazione riscatto.

LECCO (4-3-3): Lazzarini; Meyergue, Pergreffi, Turati, Bugno; Di Gioia, Baldo (87′ Espinal), Vignali; Ronchi (75′ Romano), França, Cardinio (83′ Rigamonti). A disp. Perelli, Redaelli, Barzaghi, Fratus, Ramadan, Crotti. All. De Paola.
FOLGORE CARATESE (4-2-3-1): Martinez; Fronda (86′ Laraia), De Vito, Perego, D’Aprile (83′ Galliani); D’Errico, Moreo; Cesana, Santonocito, Antonucci; Bigotto. A disp. Guerci, Bancora, Karamoko, Rondelli, Larese, Auletta, Ragone. All. Banchieri.
RETI: 59’ Bugno, 93’ França
ARBITRO: Davide Moriconi di Roma 2
NOTE: Ammoniti Ronchi, Turati e Di Gioia per il Lecco, Moreo e D’Errico per la Folgore Caratese

News Reporter

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi